Relax

Addio a Sidney Pollack

Si è spento a Los Angeles uno dei grandi del cinema americano che seppe coniugare l'impegno con l'intrattenimento

Tra i motivi dell'imparagonabile fascino del cinema c'è l'immortalità che regala a chi lo fa. Al contrario di un romanzo ci restituisce l'immagine di chi non c'è più, al contrario dela fotografia ci ricorda la voce, i movimenti, gli sguardi di chi recita e se colui che viene a mancare magari era anche regista, allora resta indelebile la traccia della sua personale visione sul mondo e sugli uomini. Sidney Pollack si è spento ieri a 73 anni per un cancro che gli era stato diagnosticato 9 mesi prima. 

IL REGISTA - Il titolo che verrà nominato più di tutti in sua memoria sarà certemente quel La mia Africa che fece incetta di premi in tutto il mondo e che contava la presenza dell'attore prediletto da Pollack, Robert Redford, oltre alla straordinaria Meryl Streep. Il suo talento Pollack lo dimostrò cimentandosi con i generi cinematografici più diversi, senza contare come certi suoi "drammoni" sentimentali sapessero accogliere ben altre riflessioni. Come eravamo non è certo un film per donnicciole smidollate, ma quindici anni di storia americana raccontata attraverso la coppia Streisand - Redford. L'azione e la suspense si intrecciano nella narrazione di I tre giorni del condor, il senso dell'umorismo e i tempi della commedia non mancavano al regista che fece travestire Dustin Hoffman da donna in Tootsie. A testimoniare quanto gli interessi di Sidney Pollack fossero a 360° poi ci sono gli ultimi lavori: Frank Gehry - Creatore di sogni, l'ultimo film realizzato, un documentario sulla figura dell'architetto che progettò il Gugghenheim di Bilbao e una sceneggiatura scritta a 4 mani con Michael Mann su Enzo Ferrari, di cui Pollack rivelò l'esistenza qualche tempo fa.

L'ATTORE - Attore oltre che cineasta, Sidney Pollack recitò per Kubrick (Eyes Wide Shut), per Woody Allen (Mariti e mogli), Robert Altman (I protagonisti) e non per questo disdegnava la televisione, anzi, uno degli ultimi personaggi interpretati è stato il padre dell'avvocato gay Will Truman nella sitcom Will & Grace. Insomma, in quasi 50 anni di carriera Sidney Pollack ci ha fatto ridere, ci ha fatto piangere, ci ha emozionato e ci ha fatto pensare. Ad ognuno il suo film stasera per ricordarlo con un po' di riconoscimento.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati