Natale

Mostre: Aperto a Natale

Durante le feste la pancia si riempie, ma il cervello? Diamogli ossigeno con Magritte, design e ancora arte

Natale con i tuoi recita l'adagio, ma se la tombolata langue e la noia si apre un varco tra una lasagna e un cappone, urge dare ossigeno al cervello magari con  una passeggiata nel cuore antico della città o andando per mostre. Ma il dubbio è lacerante: quali mostre saranno aperte nel giorno più sacro dell'anno?

APERTO? PUOI CONTARCI! - Palazzo Reale ospita pezzi da 90 dell'arte classica e contemporanea con le esposizioni (già "campioni di incassi") Anima dell'Acqua, Da Canaletto a Tiepolo, Magritte, Seurat e Signac. Diciamo che il fido Palazzo Reale non azzarda di proporre nuove realtà all'ultra - avanguardia, ma ha il pregio di non tradire i cittadini milanesi nemmeno a Natale: aperto il  24 e 31 dicembre dalle ore 9.30 alle 14; Natale e Capodanno dalle ore 14.30 alle 19.30. Stessi orari segue il PAC dove invece trova spazio sì l'avanguardia, forse l'ultima che vivacizzò davvero Milano, quella dei primi anni Settanta, ricordata con la mostra Nouveau Réalisme.

NATALE AL PARCO - Che sia un bianco Natale o no, il Parco Sempione val sempre una passeggiata e poi a fianco c'è la Triennale, con il suo Design Museum, ma anche con la grande (per dimensioni e qualità) mostra antologica di Alberto Burri. Chi ne avesse voglia può perdersi tra le combustioni, i sacchi, i cretti del maestro di Città di Castello il 24 dicembre dalle ore 9.30 alle 14 (idem il 31 dicembre) o il 25 dalle 14.30 alle 19.30 (idem il 1° gennaio). In zona, il Castello Sforzesco tiene al chiuso i suoi tesori negli scrigni dei suoi musei per tutto il giorno di Natale e capodanno,  che però torna ad aprire seguendo i canonici orari di visita a Santo Stefano.

NUOVE PROSPETTIVE - La fotografia vi aspetta nel "tempio" di Spazio Forma il 24 e 26 dicembre, ma anche il 6 gennaio (chiude un'ora prima), a Natale invece il centro festeggia con la chiusura delle sue sale, in compenso, il 1° gennaio Forma aprirà dalle ore 12. S
e poi ancora non siete soddisfatti, non resta che concedersi un tour della città sfidando il freddo. Ad attendervi ci sono i Palazzi Liberty del Quadrilatero del Silenzio, fra le sue vie, ecco via Vivaio con il suo Istituto Ciechi dove da anni miete successi la mostra Dialogo nel Buio. Chiuso nei giorni di Natale, Santo Stefano e Capodanno, è un percorso da tenere a mente per scoprire un diverso modo di "guardare" la realtà e chissà che il nuovo anno non cominci davvero con un nuovo punto di vista sul mondo.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati