Mostre Natale 2012 Milano

Le mostre delle feste

Da Canova al design Made in India: guida ai musei milanesi aperti tra dicembre e gennaio

Se è vero, come diceva Dostoevskij, che "la bellezza salverà il mondo", quanto mai in questo momento è necessario regalarsi (o regalare) una mostra. A Milano, il periodo festivo si rivela sempre un'ottima occasione per fare una pausa nel segno dell'Arte. Ecco una panoramica dei poli espositivi aperti tra dicembre e gennaio.

SEMPRE APERTI - Alcune location non vanno in vacanza, anzi puntano proprio sulle feste per confermarsi come assolute regine della stagione espositiva meneghina. Il 24 e il 31 dicembre, a Palazzo Reale è possibile visitare solo la mostra su Picasso (dalle ore 8.30 alle ore 14.30), mentre negli altri giorni, con orario regolare, si accede anche alle esposizioni dedicate all'editore Giulio Einaudi e all'Editto di Costantino. A Palazzo Marino, si ammirano senza interruzioni (e gratuitamente) le suggestive versioni di Amore e Psiche firmate Antonio Canova e François Gérard. Straordinari anche per la Fabbrica del Vapore, dove è allestita la chiacchierata Body Worlds, un viaggio estremamente realistico nella complessità del corpo umano. Da giovedì a domenica, i più allenati possono mettersi alla prova salendo sulla monumentale "bolla" costruita dal visionario Tomás Saraceno all'HangarBicocca.

ORARIO RIDOTTO - La Triennale, ferma alla Vigilia e a San Silvestro, opta per l'apertura pomeridiana a Natale e Capodanno (dalle 14 alle 20.30). Nel Palazzo dell'Arte si ha davvero l'imbarazzo della scelta: dal percorso dedicato a Dracula e ai vampiri, alla collettiva Kama, che esplora il rapporto tra eros e creatività, passando per le panoramiche sul design Made in India e sulla grafica italiana (gratuita dal 25 dicembre al 6 gennaio). Simile programma per Castello Sforzesco (visitabile dalle 14.30 alle 18.30), Museo del Novecento e PAC, sede della personale di Alberto Garutti (l'1 gennaio fino alle 19.30). Il Forma, cornice dell'antologica di Nino Migliori, del reportage di Jerome Sessini e degli scatti di Paola Gennari Santori ad Aleppo, è chiuso il 24, 25 e 31 dicembre ma apre a Santo Stefano, Capodanno (dalle 14) ed Epifania. Chi avesse in programma una visita alle Gallerie di Piazza Scala, vero e proprio greatest hits dell'arte di Ottocento e Novecento (a ingresso gratuito), si ricordi che il museo non è visitabile nei giorni prefestivi e festivi (tranne il 6 gennaio). Quest'anno, niente scuse: tra un pranzo in famiglia e un cenone con gli amici, sfidate il freddo, e rifatevi gli occhi.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati