Musica

MiTo for free

Concerti, proiezioni e spettacoli gratis rallegrano il mese di settembre

Dov'è la Basilica di San Simpliciano? Mai visto il Teatro Manzoni? E lo Studio? Fra luoghi sacri e profani, ecco arrivare la terza edizione di MiTo Settembre Musica. Una maratona di classica, avanguardia e jazz ricca di appuntamenti, tutti i giorni, dal 3 al 24 settembre. Un'occasione per vivere diversi generi musicali e conoscere meglio Milano. Diversi gli eventi ad ingresso libero. Ecco qualche esempio.

A TUTTE LE ORE - Il 10, 17 e 24 alle ore 13, pausa pranzo con le note di jazz che si librano da Piazza dei Mercanti. La Basilica di San Simpliciano ospita il maestro e violinista Salvatore Accardo (giovedì 24, ore 17), con un omaggio a Mendelssohn-Bartholdy, per celebrare i 200 anni dalla nascita del compositore tedesco. Avanguardia e crossover il 12 e il 13 al Politecnico Bovisa, dove musicisti di diversi continenti si incontreranno sulla rete per un concerto nella realtà virtuale. Porte aperte al Conservatorio mercoledì 9 con il pianoforte di Konstantin Bogino (Sala Puccini, ore 15) e venerdì 18 con l'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai diretta da Jonathan Stockhammer (Sala Verdi, ore 21).

TEATRO - Al Teatro dell'Elfo, l'Ensemble Orchestral Contemporain diretta da Daniel Kawka (martedì 8, ore 17); al Filodrammatici, si racconta il ruolo della musica nella letteratura giapponese (lunedì 21, ore 17); al Teatro Studio, prima esecuzione assoluta di opere contemporanee composte da tre giovani emergenti (domenica 6, ore 21) e prima esecuzione italiana di Hanjo di Toshio Hosokawa (martedì 15, ore 21); al Manzoni, maratona pianistica di classica con nuovi talenti che eseguiranno Haydn e Felix Mendelssohn-Bartholdy (domenica 6, ore 15 e 17.30).

VEDO E SENTO JAPPO – Fra le tante sezioni di MiTo c'è "Focus Giappone", che oltre a proporre la musica dal Sol Levante ne illustra anche le arti cinematografiche, fra pellicole di nomi noti come Takeshi Kitano o Hayao Miyazaki, fino a nuove produzioni come Asyl di Izuru Kumasaka, presentato nel 2008 alla Berlinale, un film di dialoghi essenziali, dove i suoni svolgono un ruolo fondamentale. Tutte le 12 proiezioni sono ad ingresso gratuito. Tra e location di riferimento: Anteo, Oberdan, Gnomo, Teatro Strehler e Dal Verme.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati