Recensione Concerto James Blunt - Milano

Musica

La versione di James

Amore (e ironia) nella perfomance di Blunt. Calorosi applausi promuovono il suo concerto al Forum

James Blunt entra in scena come un fulmine a ciel sereno, attraversando il pubblico seduto in platea. Carico di adrenalina balza sul palco del Forum di Assago e abbraccia la sua chitarra. Di certo non gli manca le fisique du role. L'ex capitano dell'esercito inglese apre il suo concerto con So Far So Gone, accompagnato da una band vestita da militaretto, mentre James sfoggia una rilassata mise: jeans, T-shirt e stivali neri. E la sua Inghilterra è lì, sublimata nella silhouette del leone coronato che simboleggia la patria natìa.

AMORE E IRONIA - Dopo aver intonato le energiche Dangerous, Billy e Wisemen, James saluta il pubblico e scherza sulla sua musica "Ciao Milano, è bello essere qui. Bene, adesso potete scegliere se restare o andare perché ho quattro ore di canzoni molto tristi. Godetevele!". Già, perché i testi dei suoi tre album parlano di addii, di storie d'amore che finiscono, di nostalgie. Sentimenti che forse ti rimangono dentro dopo essere stato in Kossovo. Si passa dalla tenera Carry You Home, a Goodbye My Lover, interpretata in assolo al pianoforte, fino ad High, primo singolo d'esordio nel 2004, Same Mistake e You 're Beautiful.

STAY THE NIGHT - La grinta e la decisione di I'll Be Your Man, tratta dall'ultimo album Some Kind Of Trouble, è il giro di boa. Il registro cambia. Blunt dipinge adesso un uomo sicuro, che sa quello che vuole. Il Forum è con lui. Un balzo dallo stage ed eccolo correre nuovamente fra gli spalti. È una cascata di applausi. Tra le note di Into The Dark, James saluta i suoi fan "grazie, ci siamo divertiti e tutto questo è merito vostro". Stay The Night è l'invito ad alzaci in piedi e ballare per poi congedarci sulle note di 1973, canzone scritta a Ibiza e battezzata con l'anno di apertura della nota discoteca Pacha. Non spacca la chitarra, ma come una rock star si arrampica sul pianoforte e lo surfa. Quella cascata è adesso un'onda da cavalcare e il suo entusiasmo lo regge sicuro sulla cresta.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati