Erase Errata

Un angolo di San Francisco a Milano

UN ANGOLO DI SAN FRANCISCO A MILANO - Un angolo di San Francisco alle porte di Milano. E' questa l'atmosfera che hanno saputo ricreare le Erase Errata, trio californiano che il 26 ottobre ha scaldato l'umido autunno del Circolo Magnolia. Calore in senso letterale, nella calca affollata sotto al palco; metaforico se si fa riferimento all'adrenalina, all'energia, alla grinta sprigionata on the stage. Le Erase Errata sono Jenny Hoyston (chitarra, voce, tromba), Ellie Erickson (basso), Bianca Sparta (batteria). La loro musica, che ha ben tre dischi all'attivo, trae ispirazione dagli sperimentalismi dei Captain Beefheart, dei The Fall, dei The Minutemen. Al Magnolia hanno presentato il loro ultimo lavoro uscito a settembre 2006 dal titolo Nightlife.

IL LIVE DELLE ANTIDIVE - Decisamente "antidive" nel look, le californiane hanno catalizzato gli animi, le orecchie e le palpitazioni del pubblico con la loro "rockettaggine" pura. Per tutti i 50 minuti del concerto (non molti, a dir il vero) le ritmiche hanno incalzato - brava e sorridente la batterista Bianca, dalle braccia tatuate. Ellie ha suonato il basso come una chitarrista, quasi sempre col plettro, alternando sguardi persi nel vuoto a scambi accoglienti con Jenny e col pubblico. Pubblico che alla fine del live si è sentito rappresentato da un intrepido ragazzo, il quale è salito sul palco, ha impugnato la chitarra di Jenny e ha partecipato appieno alla jam session conclusiva. In un coinvolgimento collettivo davvero poco milanese. In questo stile genuino e rock 'n' roll anche il post-concerto, con le musiciste sedute tranquille al banchetto dei cd a vendere/parlare coi propri fan. E di sicuro qualcuno di nuovo si è aggiunto alla lista.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati