Musica

Circo Abusivo: da Kusturica a Bregovic

Non perdeteli il 1° maggio a Milano! E' in arrivo un'ondata di live del gruppo che si ispira al klezmer, alle feste zingare e all'interculturalità

Chi ama Goran Bregovic e i film di Emir Kusturica alzi la mano! Fatto? Allora, dopo avere fatto un salto alla bella e completa rassegna sul regista bosniaco allo Spazio Oberdan dal 2 al 19 maggio, non perdetevi il live dei Circo Abusivo. Tutta la follia dei balcani si ritrova nella loro "musica da strada", fatta di improvvisazioni che si fondano però su anni di studio accademico dei componenti del gruppo, che ha le sue radici fra Valtellina e Lago di Como.

"FILOSOFIA" ZINGARA - Alex De Simoni alla fisarmonica e voce, Marco Xeres al contrabbasso, Paolo Xeres alla batteria, Michele Rusmini alla chitarra, Renato Acquistapace al trombone, Karim al violino e Cisco Portone alle percussioni fanno di ogni esibizione una festa colorata di sfumature Klezmer. Tutto il grottesco dei film di Kusturica vi tornerà alla mente e verrete catapultati nei deliranti ritrovi di Gatto nero, gatto bianco e Underground. Il tutto col messaggio di fondo che La vità è un miracolo e va assaporata sorridendo anche nelle sventure. Molto ha da insegnare questa "filosofia" zingara a noi occidentali, troppo rinchiusi fra le mura casalinghe.

RICERCA MUSICALE E CULTURA - Un'esplosione di colori sonori e di lampi di follie multietniche, questo e molto più è una performance dei Circo Abusivo, che potrete incontrare per le vie di una città come in un rinomato teatro. Non solo artisti del suono, ma un insieme di musicisti che ricercano, attraverso le culture convergenti nella musica Klezmer, il cui significato deriva dalla fusione di due parole ebraiche, kley e zemer, letteralmente "strumento musicale". Tale spiegazione ci fa capire la ragione d’essere profonda di questa musica venuta da lontano nel tempo e nello spazio, che affascina e commuove persone apparentemente ad essa estranee. In poche parole il klezmer è un connubio tra fusion e soul.

APPUNTAMENTI CON LA "MUSICA DA STRADA" -  Un vagone di concerti è in arrivo per i nostri fortunati "musicisti da strada": sabato 28 aprile ad Albosaggia alle 15 e la sera a Galbiate; lunedì 30 aprile alla festa della birra di Nuova Olonio; il 1° maggio alla street parade del May Day a Milano (www.opposticoncordi.it), il 13 maggio ad Ardenno alla parata per i ragazzi di Bucarest, il 20 maggio alla Locomotiva di Osnago, il 2 giugno alla festa della Repubblica di Delebio, il 13 luglio alla festa de la birra di Piantedo, il 14 luglio al Castello di Chiavenna, il 21 luglio al festival di Hasta e Basta di Sondalo, il 4 agosto a Gerola e il 15 agosto al falò di Ferragosto al Bar Bianco di Rasura. Cosa aspettate dunque? Mettetevi gli abiti più gipsy che avete e andate alla ricerca di questa pazza orchestra!

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati
  • ARGOMENTI