Cerri's smile

Gli 80 anni in musica del Maestro Franco Cerri

Un sorriso di Uomo buono e gentile. Un sorriso che ha 80 anni, ma che nel cuore è ancora un fanciullo curioso che riscopre la musica giorno dopo giorno e la trasmette ai suoi allievi. Un compleanno da ricordare, quello di Franco Cerri, festeggiato da amici e affezionati estimatori, sabato 28 gennaio al Teatro degli Arcimboldi.

La neve non ha fermato i milanesi accorsi numerosi per rendere omaggio al Maestro di chitarra della Scuola Civica di Milano. Franco appare subito commosso dal calore che lo circonda. Sul palco insieme a lui hanno dato vita ad una serata di grande musica gli studenti della Civica Jazz BandEnrico Intra (piano e direzione d'orchestra), Tony Arco (batteria) con il Time Percussion, Lucio Terzano e Marco Vaggi (contrabbasso), Giulio Visibelli e Gabriele Comeglio (sax), Roberto Rossi (trombone). Graditi e attesi ospiti sono stati Dado Moroni, Franco Ambrosetti, Rossano Sportiello, Tiziana Ghiglioni, Caludio Fasoli, Enrico RavaRenato Sellani, Gianluigi TrovesiPiero Angela e Tullio De Piscopo. Brioso e ironico "Cerri's smile", dedicato al festeggiato da De Piscopo col Time Percussion. Davvero toccante il brano di Chet Baker regalatoci da Cerri con la voce Bruno Lauzi, sempre pronto alla battuta.

E come poteva mancare la sorpresa finale? La Big Band esegue una jazzaggiante "Happy Birthday", si spengono le luci e arriva una torata a forma di chitarra. Il Maestro Intra quindi intona il pubblico che canta "Tanti Auguri". Franco spegne le 80 candeline e, sempre più commosso, riceve l'Ambrogino d'oro.

Questa sera ha preso forma l'essenza vera della musica, l'emozione, e tutti noi presenti abbiamo condiviso con i musicisti qualcosa di speciale.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati