Musica

Bentornati Cake

La band indie rock californiana in concerto al Magnolia: una torta gustosa anche dopo vent'anni di carriera

“È passato tanto tempo da quando ho visto la tua faccia sorridente”: così cantavano i Cake in Long time dal palco del Magnolia lo scorso 6 luglio. E “bentornati” è ciò che il pubblico milanese avrebbe voluto rispondere, nell’unica data italiana dopo 7 anni di assenza. Un abbraccio affettuoso ha accolto il ritorno della band californiana, diventata celebre negli anni 90 con un’indimenticabile cover di Gloria Gaynor e rimasta poi in un ingrato limbo tra la scena indie e le major discografiche. Il live si apre quasi in sordina con Sad songs and waltzes e già le prime note di tromba, vero marchio di fabbrica, strappano applausi riconcilianti. In due ore, come da repertorio, motivetti folk da tre accordi si alternano a reef di chitarra sospesi su passaggi di batteria nuda e giri di basso pieni di groove, con una sezione ritmica sempre impeccabile. Tra lunghe pause e quiz con il pubblico (in palio una pianta “da coltivare con cura”), si arriva alla conclusione con l’attesissima I will survive, per la gioia di chi non aspettava che quella: forse vent’anni di carriera non sono ancora bastati a zittire chi li considera poco più di una “one song band”.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati