Eventi a Milano 2013

Lifestyle

Sentire. Vedere. Gustare Milano

Dai concerti alle mostre, dai ristoranti ai locali. Ecco la mappa delle preferenze degli utenti di Milanodabere.it

Una città per tutti i sensi. Da sentire. Gustare. Ascoltare. In una parola da vivere. Capitale italiana della moda e della movida, Milano non smette mai di sorprendere, con un fitto calendario di eventi glam e appuntamenti dal respiro internazionale che dettano il ritmo della giornata e scandiscono il susseguirsi delle stagioni. È una città che corre veloce, Milano. Non ci si ferma mai. E la dinamicità della città corre anche sul web: lo testimoniano anche i dati di Milanodabere.it, che registra 20mila visite uniche giornaliere, con quasi 22mila fan su Facebook. Ecco allora cosa abbiamo rilevato analizzando gli indici di gradimento del sito. E quali sono le sorprese che ci riserva l'anno nuovo.

SENTIRE - Milano città della musica. Tutti i principali tour fanno tappa qui. E se i più cercati del 2012 sono stati quelli di Madonna, Alanis Morisette e Wiz Khalifa, nel 2013 le più grandi attese sono i Litfiba, Eros Ramazzotti, Jovanotti, Sigur Ros, Lane Del Rey, Bruce Springsteen, Kiss, Depeche Mode, Iggy & The Stooges e Robbie Williams che torna in città dopo sei anni. E a teatro? Click d'oro per La Febbre del Sabato Sera, in cartellone fino al 27 gennaio al Teatro Nazionale e grandi aspettative per Michael Jackson The Immortal World Tour, nuovo spettacolo firmato Cirque du Soleil in arrivo al Forum di Assago il 23 febbraio.

VEDERE - È l'arte visiva apparentemente più accessibile. Quella più apprezzata perché forse ha l'immediata capacità di toccare il cuore di tutti. È la Fotografia che, anche grazie alle macchine di ultima generazione, pratiche e facili da usare, è diventata una passione contagiosa. Si spiega perché le mostre fotografiche siano  le più gettonate. Le più viste? Robert Mapplethorpe al Forma e World Press Photo, importante appuntamento che ogni anno, a maggio, si tiene negli spazi della Galleria Carla Sozzani. Senza dimenticare il successo che hanno avuto le mostre di pittura e performing art, a cominciare da quelle dedicate a Picasso a Palazzo Reale (per chi non l'avesse ancora vista, è aperta fino al 27 gennaio) e Gustav Klimt allo Spazio Oberdan a Marina Abramovich al PAC e la tanto discussa Body Worlds alla Fabbrica del Vapore (in programma fino al 17 febbraio).

GUSTARE - Cosa offre Angela Finocchiaro all'ospite a cena Alessandro Siani in Benvenuti al Nord? Il sushi! Ebbene, è lui, questo mini incontro colorato di riso e pesce crudo, il cibo più googolato. Il motivo è presto detto: il sushi va bene sempre. È perfetto per un pranzo veloce, è indicato per una cena con gli amici o una serata romantica. Ecco allora che al classico "ci vediamo per un pizza" è sempre più frequente una serata a tutto maki. Il posto più ambito? Un tempo era il Nobu, ora sul podio c'è il Finger's Garden, gestito dal cuoco patron brasil-giapponese Roberto Okabe, con Clarence Seedorf come socio. E il gusto italiano? Ironicamente, c'è chi dice che Milano sia una sede distaccata del Tacco d'Italia. Ed effettivamente la cucina pugliese è la più richiesta dai nostri utenti. Il luogo del cuore? È il Rifugio Pugliese da Muciaccia, dove destreggiarsi tra orecchiette con le cime di rapa, tiella barese (ovvero riso patate e cozze, cugina italiana della paella spagnola) e polpette di cavallo.

TOCCARE - E come dimenticare il rito dell'aperitivo? Due gli indirizzi più cliccati dagli utenti di Milanodabere.it: l'Invillla (sì, con tre elle) in zona San Siro e il Marc Jacobs Cafè, adiacente allo store in Brera. In ultimo, nella lista non deve mancare un assaggio di hamburger, ritrovato cibo di strada tanto amato dagli hipster. Tante le location. C'è solo l'imbarazzo della scelta. Tra le più cool, spicca l'Ham Holy Burger: qui non si alza l'indice per chiamare l'attenzione del cameriere, ma lo si punta sull'iPad per ordinare con un touch. I locali e le discoteche dove andare? Date un occhio al quadrato semiotico del divertimento e alle sue opposizioni: radical chic-snob, frikkettone-truzzo. Un vero spasso per chi conosce il verbo di Greimas, Floch e Umberto Eco.

È evidente. C'è sempre un buon motivo per venire a Milano. E se non la si vuol vivere da turista, scegliendo un hotel, ci si può sempre affidare ai numerosi siti che offrono camere e appartamenti in affitto. Tra i migliori va menzionato sicuramente Wimdu, dove ogni giorno gli utenti mettono a disposizione le proprie case dando l'opportunità di soggiornare in città a un prezzo molto contenuto. Qualche suggerimento? Per uno stile davvero metropolitano, si suggerisce un loft.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati