Vedute panoramiche di Milano

Lifestyle

Milano vista dall'alto

Alla scoperta dei siti panoramici della city per essere sempre al top

A ben guardare è tutta una questione di prospettive, nella vita come pure in città. È il punto di vista a fare la differenza, la posizione da cui si osservano le cose. Ci sentiamo un po' giù di tono, addirittura col morale a terra? Allora è il momento di risollevarci, e non solo in senso figurato, magari osservando la città da punti di vista privilegiati. Signore e signori, Sua altezza Milano.

A SPASSO TRA LE GUGLIE - Dici Milano e pensi al Duomo, l'architettura che più e meglio la rappresenta nel mondo. Tutti, credenti o no, ci siamo entrati almeno una volta. Ma è sicuramente più modesto il numero dei milanesi che sono saliti sulle sue terrazze a godere l'impareggiabile panorama che lì si offre: una foresta di palazzi che si perdono all'orizzonte, incorniciati da una ghirlanda di guglie e statue in marmo bianco di Candoglia. Da aprile a ottobre vi si può accedere tutti i giorni, in ascensore o a piedi (infoline 02 72023375): entrambe le soluzioni permettono di vedere da vicinissimo gli archi rampanti, le falconature e gli altri pregevoli elementi che sostengono la cattedrale. Per conquistarvi davvero il panorama, optate per i 201 gradini.

AFFACCIATI AL PALAZZO DELLA RAGIONE - Edificato all'inizio del Duecento, il medievale Palazzo della Ragione di Piazza Mercanti è stato sede del Comune fine a metà Settecento, quando Maria Teresa d'Austria lo adibì ad archivio notarile; oggi ospita mostre temporanee. Il pian terreno è aperto da un loggiato di sette campate per lato e archi a tutto sesto, al piano superiore si sviluppa un unico salone di quasi mille metri quadrati. Affacciandosi ad una delle grandi trifore che lo scandiscono, è facile sbirciare l'intenso passaggio di turisti e cittadini diretti in piazza Duomo come in piazza Cordusio, nonché osservare le logge e i porticati del margine opposto della via.

IN "VETTA" AL MONTE STELLA - Familiarmente soprannominata la Montagnetta, il Parco Monte Stella è una collina artificiale a nord-ovest della città. Alta circa 170 metri, si è formata in seguito agli accumuli di macerie dei bombardamenti della seconda guerra mondiale e di altri resti provenienti dalla demolizione degli ultimi tratti dei bastioni. La salita è a balzi, lungo una strada che ruota dolcemente attorno al pendio. Una volta in cima ci si riposa su una panchina, per distinguere i maggiori edifici urbani. Tre consigli: agli sportivi di arrampicarsi di corsa o in bici; alle coppiette di salire al tramonto o la sera; e a tutti di portarsi dietro un binocolo.

ALTRI VERTICI METROPOLITANI - Tra le mete classiche vanno inoltre ricordate la Torre Branca nel Parco Sempione (visitabile anche durante le ore notturne), la Torre Velasca, il Grattacielo Pirelli, le merlate e le torri del Castello Sforzesco. Saremo all'altezza di tanta e tale bellezza?

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati