Lifestyle

La movida del Movida

Stesso posto, stessa filosofia ma con qualcosa in più

VERY LOUNGE - Nel suo logo picassiano è già insita l'idea di movimento. Sottinteso, ovviamente, anche il divertimento. Al Movida, o meglio allo Spazio Movida, sono la dinamicità e l'energia a vibrare nell'atmosfera. E a fare di questo locale sui Navigli un posto dove respirare sempre un'aria frizzantina e vivace. Ma quando al movimiento si vuole alternare anche un po' di rilassamento, ecco che la novità è servita. Tutta la parte hi-tech che fino a poco tempo fa occupava un angolo della location (con tanto di pareti verde acido e arancione) è stata sostituita da un design molto più sobrio ed elegante, a cui concorrono tavoli e tavolini in wengè nonché divanetti, pouf e sgabelli bassi in pelle marrone scuro e beige.  E il patron Michele Berteramo pare soddisfatto della modifica d'ambiente.: "Così abbiamo una zona lounge, dalle luci soffuse, dove rilassarsi e godersi un buon aperitivo o un dopocena. Zona che è un naturale prolungamento di quella saletta-privé già esistente, arredata con mobili anni Cinquanta giunti direttamente da un albergo della Florida. E prossimamente vi saranno altri cambiamenti".
Per il momento due cose sono rimaste invariate: il lungo bancone bar e l'area più rustica sulla destra, con le sue panche e i suoi tavoloni in legno stile birreria.

APERITIVO RICCO
- Ma c'è qualche altra buona nuova. Anzitutto il buffet dell'happy hour ha abbandonato la vecchia sede (posizionata a ridosso della vetrata) per stendersi lungo il bancone. Una teoria di vassoi che inanellano focaccine, frittatine, verdure, salumi, formaggi, riso, pasta fredda e calda e sfiziosità che cambiano ogni volta. Poi, se si è fortunati (nel senso che non vi è una sera stabilita), insieme alla consumazione arriva pure un assaggino di sushi. Se invece, ci si vuole assicurare la delicata proposta in formato maki, basta prenotare e il boccone arriva con certezza (10 euro con il drink, fino alle 21). Altra variazione per il sabato e la domenica. Nel fine settimana, a corredare le leccornie a buffet vi è anche un piatto caldo (un primo, un secondo e un contorno o un mix di tutti e tre). Un modo simpatico per coccolare gli ospiti. Infine, il giovedì sera è protagonista la birra: per ogni media ordinata (dopo le 21) si ha diritto a un brezel in omaggio, il tipico pane tedesco dalla forma particolare.

COCKTAIL & CO - Sono indubbiamente il punto di forza del locale. Merito di tre giovani bartender come Luca Caldarola, Pasquale Vitiello detto Lino e Ivan Grasso, sempre alla ricerca di cocktail e ingredienti innovativi, con un occhio di riguardo al mercato americano e anglosassone. Ma merito anche anche di un modus operandi veloce ma al tempo stesso attento e preciso. Il resto dell'opera lo fanno gli ingredienti di ottima qualità: puree di frutta preparate settimanalmente (di mango, papaya e lychee, per esempio) nonché prodotti super premium come la Vodka svedese Level o la russa Stolichnaya Elit, oppure a gin a quadrupla distillazione. Ecco allora drink buoni, freschi e molto particolari come il Vodka Zen (vodka, ginger ale, lime, zucchero di canna bianco e zenzero), il Ginger Cosmo (cranberry juice, lime, triple sec, vodka e zenzero), l'Italian Smash (fragole, basilico, ghiaccio e chacaça), il French Momo (menta, lime, Chambord, vodka e soda), il Raspberry Chocolate Martini (lamponi, Mozart Chocolate Liqueur, Chambord, vodka e grattugiata di cioccolato fondente), il Gin Lychee (cetriolo fresco, liquore di lychee, lime, gin Bombay e soda) e il China Mom (chacaça, pera fresca, cannella e zucchero). Oltre ai cocktail, al Movida si possono anche assaggiare ottime birre alla spina e in bottiglia, whisky, rum, amari vari e il particolare Caffè Movida (brandy, caffè espresso, zucchero di canna e crema di latte). Sempre accompagnati da una piacevolissima musica di sottofondo.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati
  • ARGOMENTI