Il gusto di bere

Tour nei lounge bar degli hotel milanesi per bere bene e gustare l'eccellenza

Per bere al fine di stare "su di giri" un drink vale l’altro, anche a discapito della qualità, purchè riempia abbondantemente il bicchiere. Ma godere sorso dopo sorso di creazioni eccellenti scaturite dall’estro creativo di bartender dalla sapienza  “certificata” è un'altra storia. Chi ama bere bene a Milano ha tante scelte, tra cui un insolito tour fra i lounge bar degli hotel milanesi, location dall’ambientazione certo lussuosa e quindi meno informale rispetto ai cocktail-discobar, ma dal sicuro effetto appagante per papille gustative e gole esigenti. Qui infatti shakerano solo barman e barlady di fama e preparazione internazionale oltre che pluripremiati.

TÉ, AMORE E FANTASIA - In coppia l’ideale è andare al Visavis Lounge Bar, che si trova all’interno dell’hotel Grand Visconti Palace (Viale Isonzo 14, tel. 02 540341). Qui Magda Balazs prepara i Mar-tea-ni, cocktail al tè in duplice versione, per lui e per lei. La versione Fumè è "da uomo": alcolico e strong è preparato con tè nero Lapsang Souchon (le cui foglie sono inebriate con fumi di legno), Tanqueray Ten Gin più lime, arancia e pompelmo. Per lei la versione Rose è più leggera: il cocktail contiene tè verde Jardins de Mogador (con menta nanah del Marocco e petali di rosa) e Plymout Gin (con il gusto equilibrato di cardamono, semi di coriandolo, bacche di ginepro e scorze d’arancia, radici di angelica e iris). Da 10 a 16 euro.

NON CHIAMATELO SUCCO DI POMODORO - Al The Park, presso l'hotel Park Hyatt Milano (Via Tommaso Grossi 1, tel. 02 88211234), gli amanti del rosso e vitaminico frutto delle terre del sud, potranno gustare ben 9 versioni di Bloody Mary, cocktail a base di pomodoro. Francesco Perluigi li realizza con varianti davvero insolite: nel Sun-dried mette in infusione i pomodori secchi; nel Nika frulla cetrioli e capperi; nel The Red Snapper aggiunge il rafano; il The Truffle Mary lo aromatizza con olio al tartufo. Da 16 a 18 euro.

COREOGRAFICI O GREEN'S - Al The Lounge, bar dell’hotel Westin Palace (Piazza della Repubblica 20, tel. 02 63361) a scuotere i bicchieri è Linda Puovic, che vi farà scegliere tra i cocktail scenografici, come il Kir Royal (crema di cassis e champagne) servito con pietre nere aromatizzate; il Padrino Martini, un cocktail nero con gin, Marsala superiore e nero di seppia; il Monica, dedicato alla Bellucci, con pompelmo, cranberry e orzata. Oppure i green's, cocktail leggeri, analcolici o poco alcolici adatti per questa stagione. Tra questi l’Exotic, con cachaça, lime, kiwi, zenzero e soia; Fitness, con spinaci, yougurt magro e ananas; Restorer con finocchio, mela verde e sedano. Da 12 a 15 euro.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati