Intervista

Intervista a Petra Loreggian

Un passato da pubblicitaria, una carriera (o meglio una vita) sempre in movimento e tanta simpatia contagiosa

Chi non ha sognato o almeno sperato di salire sulla barca a vela con le tre splendide ragazze, che promuovendo una nota compagnia telefonica, hanno circumnavigato l'Italia qualche tempo fa?

Bene... noi abbiamo forse fatto di meglio incontrando di persona per una chiaccerata a "quattr'occhi" (e che occhi!) Petra Loreggian.

Ciao Petra, mi risulta che tu non abbia iniziato subito come volto o voce di qualche emittente...
"No assolutamente, il percorso che mi ha portato a questa carriera è stato molto lungo e ricco di tappe importanti che mi hanno segnata. Dopo il diploma come pubblicitaria e il master in marketing cominciai a lavorare presso un importante agenzia pubblicitaria, ma alla lunga il lavoro in ufficio mi andò stretto e ho deciso di cambiare vita."

In che senso?
"Decisi di far completamente tutt'altro e dalla comoda poltrona dell'ufficio mi spostai su quelle degli aerei e ho cominciato a fare la Tour Leader, occupandomi di accompagnare enormi gruppi aziendali in giro per il mondo. Li seguivo in tutto, dal check-in alle visite guidate, un'esperienza unica, ma anche questo cominciò ad andarmi stretto..."

Non riesci a "fossilizzarti" nello stesso posto per più di un tot di tempo?
"Credo sia un mio modo involotario di riinviare una scelta definitiva di vita, son sempre stata in continua evoluzione, come dire... ogni due o tre anni ho bisogno di rimettermi in discussione."

Wow che coraggio!!! E come è continuata la tua carriera?
"Da quel momento in poi è stato un crescendo, sono entrata nell'ambiente che ora mi appartiene. Cominciai con la Televisione per OdeonTv per un programma musicale, poi l'approdo parallelo alle radio, prima Radio2 e poi RTL, e infine incarichi sempre più frequenti per Mediaset (da Rapido ad Express)."

E immagino che da queste mille esperienze ti si sia presentata la possibilità di partire sulla barca della famosa compagnia telefonica. Credo tu abbia ricordi positivi...
"Senz'altro il ricordo che rimane in me è positivo. Partimmo da Genova per giungere in conclusione di un viaggio lunghissimo e molto bello a Venezia."

E infine dopo una carriera simile ad un lungo viaggio sei giunta ad una sorta di meta: PlayRadio.
"Ero in viaggio (ovviamente) quando mi arrivò la chiamata da PlayRadio. Decisi quindi di rimettermi in gioco nuovamente e dal 6 ottobre 2005 sono in onda da questi studi con il programma PlayList insieme a Marco Biondi, tutti i giorni dalle 14.00 alle 16.00 e il sabato dalle 15 alle 16. Ci occupiamo di dare agli ascoltatori informazioni provenienti dal mondo della musica, proponendo anteprime e interviste ai principali cantanti."

Vien naturale chiedere a una persona che ha viaggiato tanto quale sia stato il viaggio della vita, a quale località sono legate le sensazioni più forti...
"Un viaggio su tutti... Bali. Fantastica località, il giusto connubio tra esotico e tecnologia. E' sbagliato credere che ci sia solo natura incotaminata, vi assicuro che è un ricettacolo di bravissimi designer e artisti. E in più, ho trovato anche l'amore a Bali. E' italiano si chiama Andrea, fa il dj e anche lui adora l'Indonesia. Credo fermamente che in un futuro andremo a vivere lì."
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati
  • ARGOMENTI