Intervista a Luca Grandori

Esce in Italia il magazine Autocar edito da De Agostini e la carta stampata sfida ancora Internet

Autocar, la testata più antica di automobili arriva anche in Italia. Dal 4 novembre la rivista è in edicola pubblicata dalla De Agostini. Tra le tante novità, ampio spazio all'opinione dei lettori. Una grande sfida editoriale di cui discutiamo con il direttore responsabile Luca Grandori.

Stiamo vivendo il boom di Internet. Non è rischioso puntare sulla carta stampata?
"No, assolutamente. Internet è consultazione dinamica, il giornale è piacere della lettura. Le due cose si compendiano".

Come può aiutarci l'auto a vivere meglio? E' questione di stile?
"E' soprattutto questione d'intelligenza. Un'auto che non ti condiziona né il portafoglio, né le abitudini e gli stili è una scelta giusta. Se poi è anche l'auto che desideri, è un grosso plus".

Darete ampio spazio ai lettori, quelli che definite Opinion Drivers. Mi sembra interessante...
"Noi parliamo solo di macchine e di argomenti che facciano scattare emozioni. Mi sembra giusto fare spazio a chi queste emozioni le prova in prima persona"

Quali risultati vi aspettate di ottenere nel primo anno di attività?
"Una diffusione superiore o pari a quella dei maschili lifestyle con altrettante entrate pubblicitarie".

Quale è il segreto per sopravvivere nella giungla editoriale odierna?
"Fare un giornale che diverta e che sia utile. Una solo delle due caratteristiche non basta".

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati