Fuori Porta

Valsolda, piccolo prezioso mondo antico

Le Giornate del FAI sono un'occasione per scoprire il Parco Letterario Antonio Fogazzaro. E i sapori del Ceresio

È un progetto in nuce, che anno dopo anno sta prendendo forma. Si tratta del Parco Letterario Antonio Fogazzaro in Valsolda, particolarmente ricco di fascino e luoghi suggestivi, grazie alla sua fortunata posizione sul Lago Ceresio, la sponda italiana del Lago di Lugano.

CULTURA - Abitato da poco più di 1.600 abitanti, Valsolda è un romantico paesino della provincia di Como, formato da undici frazioni. Viuzze strette, piccole botteghe, antiche scritte sui muri. In uno di questi borghi, Oria, si trova la prestigiosa Villa Fogazzaro Roi, splendida dimora dove il celebre scrittore e poeta vicentino ha vissuto e composto Piccolo Mondo Antico (1985), travagliata storia d'amore tra Franco e Luisa, sullo sfondo di un'Italia a cavallo fra le due Guerre d'indipendenza. La villa, luminosa e a strapiombo sul lago, è curata in ogni minimo dettaglio: arredi, corredi e accessori sono tutti originali e scorgerli sentendo il rintocco dell'orologio a pendolo dà quasi la sensazione di tornare indietro nel tempo. È un trionfo di mirabilia: dallo scrittoio di Fogazzaro, al pianoforte Spinetta con uno spartito di Mascagni, dalle fotografie di famiglia alle riproduzioni del pittore tardo barocco Paolo Pagani. Bellezze tutelate dal FAI, visitabili in occasione delle Giornate di Primavera, in calendario il 26 e il 27 marzo. Come? È semplice, basta chiamare il numero telefonico 02 467615296 e concordare l'appuntamento (orario delle visite: dalle 10 alle 18, ultimo ingresso alle 17.30). E ancora, da non perdere, tra le tappe del Parco, uno sguardo alla Chiesa di San Martino, edificata sulla rocca in contrada Castello, affrescata da Pagani.

NATURA - Alla visita culturale è possibile abbinare una passeggiata naturalistica nella riserva Lago di Piano, a Carlazzo, a soli dieci minuti di auto. L'area si estende su una superficie di 176 ettari di cui la metà costituiscono il bacino lacustre. Seppur di modeste dimensioni, l'assetto biologico è abbastanza variegato, tanto da rendere il paesaggio una vera e propria sintesi della zona circostante. Ninfee bianche, castagne d'acqua, trifogli fibrini, pioppi e salici dipingono di verde il territorio. Popolato da anatre, cigni, beccaccini, cervi, caprioli e persino qualche aquila.

GUSTO - I sapori del Ceresio? Da scoprire nei deliziosi formaggi dell'azienda agricola Egidio Travella, a Porlezza, tra la Valsolda e Carlazzo. Fondata negli anni Cinquanta, è un'impresa a conduzione familiare che da generazioni alleva mucche di montagna Bruna Alpina che pascolano libere nei prati circostanti. Dal loro genuino latte vengono prodotti burro, formaggelle stagionate e non, formaggi al sale, il Val Menaggio, il Formaggitt e ancora lo Zincarlin, la Formaggella e il cavrìt Ceresio di latte vaccino. La cascina è aperta tutti i giorni, sabato e domenica inclusi, dalle 8 alle 12 e dalle 16 alle 19. Si trova in località Agria, via Ceresio 104; numero telefonico 0344 61220.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati