Fuori Porta

Swatch, design da polso

A Cesano Maderno, un museo privato omaggia il celebre orologio svizzero

E pensare che l'orologio di plastica più famoso del mondo, lo Swatch, fu lanciato sul mercato negli anni ottanta per riportare in auge il famoso brand svizzero. Qual è il segreto del successo dei migliaia di modelli che continuano ad alloggiare sul polso di mezzo mondo? Il design, giovanile e accattivante, è sempre lì a stuzzicare una schiera di creativi, che hanno reso l'orologio sempre alla moda, allontanandolo dalle esuberanze modaiole degli anni del riflusso. Tanti sono i personaggi appassionati di Swatch: dal calciatore Roberto Baggio al cantautore Lucio Dalla, passando per i Nobel Dario Fo e Rita Levi Montalcini.

DESIGN E ARTE - Pochi sanno che la maggior parte di viene progettata nel laboratorio Swatch a Milano ed un grande contributo allo sviluppo del design della casa svizzera è stato da uno storico art director: Alessandro Mendini. Diciamo però che quello che fa gola dell'orologio svizzero più famoso del pianeta è il connubio che unisce design e arte: ad un disegno industriale minimalista e lineare si unisce l'estro di artisti reclutati praticamente da ogni angolo del mondo. Scorrendo lo sterminato catalogo Swatch è evidente come ogni modello, dall'Irony più classico al Chrono, dallo Scuba ai modelli Skin, rispetti appieno questa filosofia.

IL MUSEO – C'è qualcuno però che ha trasformato la passione per gli Swatch in pane quotidiano, ritagliandosi un posto del Guinness dei Primati. L'architetto Fiorenzo Barindelli ha messo a disposizione del pubblico parte della sua preziosa collezione per il primo museo al mondo dedicato allo Swatch: "Per il mio lavoro ho sempre avuto a che fare con l'arte e fin dall'inizio ho capito che la filosofia dello Swatch andava oltre quello del semplice orologio. Quale altro prodotto coniuga così alla perfezione tecnologia, arte, design e tempo libero?", puntualizza il collezionista brianzolo. Sì perché il museo non si trova in Svizzera, ma a Cesano Maderno, a pochi passi da Milano. Il World Museum Swatch (www.worldmuseum2000.com) è ospitato in modo permanente all'interno del seicentesco complesso di Palazzo Arese Jacini.

LOVE FOR SWATCH - L'attività del museo è raccolta nel pregiato volume Love for Swatch (Bellavite, Euro 33,00), curato dallo stesso Barindelli assieme a Ketty Magni e arricchito dalle testimonianze di nomi legati all'orologio più fashion del pianeta.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati