Piante e animali perduti a Guastalla

Sull'Arca di Noè

Nelle piazze di Guastalla, sfilano piante e animali perduti. Il 26 e 27 settembre

Si perdono. Ma poi si ritrovano. Ogni anno in quel di Guastalla, in provincia di Reggio Emilia. Sono i frutti rari, i fiori antichi, gli ortaggi, le sementi e gli animali domestici e da cortile di specie ormai dimenticate. E si riuniscono il 26 e 27 settembre nelle piazze della bella città gonzaghesca, per sfilare, farsi ammirare e anche assaggiare in una delle manifestazioni più insolite d'Italia: Piante e Animali Perduti.

Un weekend all'insegna della natura, della campagna e della biodiversità. Con tanti appuntamenti curiosi e golosi. Della serie: passeggiate sugli asini, gara canora di galli dall'ugola d'oro, degustazioni guidate, sfida a colpi di mostarde, mostre pomologiche, laboratori di cucina e di tessitura e originali raduni in tabarro.

E per qualche tappa gastronomica? Un centinaio i produttori che espongono le loro chicche deliziose e numerosi i punti di ristoro allestiti tra le piazze e le vie del centro. Per assaporare le specialità locali: stracotto di somarina con polenta, gnocco fritto, cappelletti in brodo, risotto al Lambrusco, tortelli verdi e di zucca, trippa alla sanrocchese e carne alla griglia.

Inoltre, escursioni in motonave sul Po, viaggetti in treno a vapore e visite organizzate alla scoperta del patrimonio storico e artistico di una cittadina dal fastoso passato.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati