treno del cioccolato Cailler Montreux

Sul treno del cioccolato

Da Montreux a Broc un viaggio goloso verso la storica fabbrica Cailler

News
Fuori Porta
Le carrozze del Train du chocolat
Le verdi vallate di Gruyères
Particolare dell'ingresso al Museo HR Giger
"After Lews Carrol's Alice", Patrick Woodroffe
Un epilogo edulcolato

È anche merito dell'Italia, se la Svizzera vanta una delle sue più buone varietà di cioccolato. Si tratta delle tavolette Cailler. Il motivo? Perché è proprio nel nostro Paese che nel 1819 François-Louis Cailler scopre la deliziosa miscela di semi di cacao schiacciati e zucchero. Una bontà che da più di cent'anni è prodotta a Broc. Gustosa meta che da Montreux si può raggiungere prendendo il "Train du chocolat". E passando per un assaggio di formaggio a Gruyères.

GRUYÈRES - Partendo dalla cittadina vallese, si sale a bordo di un antico treno alla volta della regione Friburgo. Una gita di un giorno, che sul tragitto prevede una sosta a Gruyères, piccolo e caratteristico centro famoso per il suo latte e l’omonimo formaggio a marchio AOC (Appellation d'Origine Contrôlée). Trovandosi a Gruyères tra la tarda mattinata e l'ora di pranzo, l'ideale è concedersi a qualche assaggio. Tanti sono i ristoranti che propongono la fonduta, ma se si cerca un'atmosfera rustica e sincera, la piccola bottega Magasin Antonietti è la soluzione ideale: per pochi franchi, degustazioni di pane e Gruyères in purezza. Se la fame d'arte fa parte di voi (e avete uno stomaco forte), visitate il museo dell'artista svizzero Hans Ruedi Giger, premio Oscar nel 1980 per aver disegnato i mostri di Alien. Fantasy e affascinate surrealismo nella opere di Patrick James Woodroffe, esposte nella torre del prigioniero del castello di Gruyères.

BROC - E di nuovo in carrozza. Si va verso la maison Cailler (di proprietà Neslè). Inevitabile pensare di essere dentro il romanzo di Roald Dahl. Racconto che poi ha dato veramente vita al marchio Willy Wonka, sempre sotto l’ombrello Neslè. Pochi passi separano la stazione dalla fabbrica. La formula è all you can eat (for free!): fino a quando il palato resiste, cioccolato, praline, mandorle e nocciole sono lì ad attendervi.

Per raggiungere Montreux: treno diretto Milano-Montreux, il viaggio dura poco più di tre ore. Train du chocolat: in luglio e agosto, partenze tutti i giorni da Montreux. Il costo è circa 60 Euro, colazione a bordo e degustazioni incluse.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati