Fuori Porta

Settembre valtellinese

5 golosi motivi per andare a Sondrio e dintorni, tra crotti e vigneti

Piccina, ma ricca di virtù, la Valtellina è un'affascinate meta dove è sempre un piacere andare. Soprattutto adesso che è più facile da raggiungere, grazie all'apertura del tunnel di Monza e di un primo tratto della nuova SS 38. A settembre sono tante le occasioni per poterla visitare. Ad esempio, prendendo parte ad uno dei tanti appuntamenti gastronomici. Eccone cinque fra più golosi.

1. SAGRA DEI CROTTI | CHIAVENNA | 6, 7, 8 SETTEMBRE
Bandiera arancione del Tourung Club italiano, marchio di qualità turistico-ambintale, Chiavenna è nota per il suoi crotti. Che, attenzione, non sono prodotti gastronomici, bensì grotte formatesi migliaia di anni fa, tipiche delle zone del Lago di Como, Valchiavenna e Canton Ticino. Qui la temperatura è costante tutto l'anno: che sia estate o inverno, la media è sempre di 10 gradi centigradi. In occasione della sagra, nata negli anni Cinquanta con lo scopo di far conoscere e tutelare tali bellezze naturali, vengono aperti al pubblico anche i crotti privati che diventano una sorta di osteria dove degustare vini, formaggi e salumi del territorio. Trovandosi in zona, da non perdere una passeggiata a Montespluga da dove poter ammirare il silente paesaggio lacustre. E per gli amanti della birra, si consiglia un assaggio delle produzioni artigianali firmate Spluga, come la Tellis, special a base di grano saraceno. Per informazioni: 0343 37485; consorzioturistico@valchiavenna.com.

2. IL GRAPPOLO D'ORO | CHIURO | DAL 2 ALL'8 SETTEMBRE
Maroggia, Sassella, Grumello, Inferno e Valgella. Sono le cinque declinazioni del Valtellina Superiore, vino docg dal colore russo rubino da uve chiavennasca. In occasione de Il Grappolo d'Oro, a Chiuro sono attesi spettacoli, degustazioni e viste guidate nelle cantine alla scoperta di quella che viene definita "viticoltura eroica", per il lavoro e l'enorme sforzo che richiedono. Basti solo pensare ai 2.500 km di muri a secco costruiti a mano. Così come manualmente avviene la raccolta dell'uva. Per informazioni: 0342 451150, info@sondrioevalmalenco.it.

3. IL PIZZOCCHERO D'ORO | TEGLIO| TUTTI I WEEKEND
Una delizia che potrebbe diventare motivo di sfida da Guinnes dei primati, categoria "chi ne mangia di più nel minor tempo". È il pizzocchero, ghiotto incontro di tagliatelle di grano saraceno, Bitto, Casera, verza e patate. Il Pizzocchero d’Oro, a Teglio, è la rassegna gastronomica che mette in gara i ristoranti locali. Una sfida a colpi di tecniche di cottura (c'è chi, ad esempio, scenderà in campo con la cucina molecolare), di ingredienti segreti e di raffinati formaggi dalla pregiata stagionatura. Per informazioni: 0342 782000; iatteglio@valtellinaturismo.com.

4. BRESAOLA FESTIVAL | SONDRIO | 21 E 22 SETTEMBRE
È attesa a Sondrio l'edizione numero uno del Bresaola Festival. La delizia ipocalorica e altamente proteica a marchio igp ha finalmente un evento interamente dedicato. Protagonista della manifestazione è il salumificio Rigamonti che compie 100 anni. Da gustare "santa", ovvero al naturale, o come ingrediente di saporite ricette, la bresaola è un salume che negli ultimi anni ha conquistato le tavole di tutta Italia ed è simbolo della Valtellina nel mondo. Per informazioni consultare il sito.

5. FESTA DELL'ALPEGGIO | CHIAREGGIO | 21 E 22 SETTEMBRE
Luoghi unici e suggestivi, il vino, i pizzoccheri, la bresaola. E i formaggi? Per quelli c'è la Festa dell'Alpeggio, a Chiareggio, durante la quale visitare le aziende agricole in alta quota, assaggiare i formaggi di malga e il latte fresco. Un evento ideale per le famiglie che possono assistere anche alla sfilata delle mandrie e alla premiazione delle mucca meglio decorata a festa. Per informazioni: 0342 451150, info@sondrioevalmalenco.it  
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati