Settembre, la vendemmia del libro

Finito il Festivaletteratura mantovano, manteniamo le tempie al caldo con nuove proposte e vecchie conoscenze

I premi non ruggiscono solo a Venezia di questi tempi, è anzi la stagione estiva ad essere ricchissima di riconoscimenti letterari le cui liste di pretendenti ci offrono spunti di lettura allettanti per le vacanze, ma anche per il rientro. Quale mezzo se non il leggere ci consente di spiccare il volo verso altri tempi e altri spazi, in qualunque momento dell'anno?

PROMEMORIA MEDAGLIATO - Il 9 settembre cade il centenario della nascita di Cesare Pavese. A lui è dedicato un prestigioso premio che ne porta il nome. Già la bibliografia dello scrittore piemontese è di per sè fonte di ottime letture, se ciò non bastasse, ci sono i titoli vincitori dell'edizione 2008: In questo stato (Garzanti, Euro 11,00) di Alberto Arbasino e L'amorosa inchiesta di Raffaele La Capria (Mondadori, Euro 8,40). All'inizio del mese invece è stato designato il vincitore del premio Campiello, che arriva sempre dalla Laguna veneziana. Si tratta di Rossovermiglio dell'esordiente Benedetta Cibrario (Feltrinelli, Euro 15,00) che narra l'epopea di una giovane donna ribelle alle convenzioni borghesi del '900, una vicenda che incarna il cambiamento sociale del secolo scorso.

ATTENTI ALLO STRANIERO - Chissà se qualcuno dei romanzi in uscita in questi giorni avranno altrettanta fortuna. Per un'estate che va, c'è un lungo e denso autunno letterario che viene, tutt'altro che povero di novità. Basti pensare al ritorno in libreria di due pesi massimi come Michel Houellebecq e Paulo Coelho. Entrambi editi da Bompiani, il caustico autore francese presenta La ricerca della felicità (Euro 12,00), una raccolta di testi e poesie che riflette intorno alla posibilità di trovare un goccio di felicità nel vivere quotidiano. A vent'anni da L'alchimista, riecco anche Coelho con Brida (Euro 18,00; dal 24 settembre), una ragazza verso l'iniziazione al mondo della magia attraverso diverse tradizioni esoteriche. Attenzione poi al nome di Anne Enright, una scrittrice irlandese che ha fatto furore oltremanica e oltreoceano con La veglia (Bompiani, Euro 18,00): i segreti di una famiglia cercano di essere svelati dai ricordi frammentari di una donna, Veronica, dalla scarca attendibilità.

PEZZI SAGGI - Sul versante italiano, Feltrinelli ha le sue proposte in serbo. Richiede impegno, ma eserciuto un certo fascino il lavoro di Erri De Luca e Gennaro Matino: Almeno cinque (Feltrinelli), riflessione sui cinque sensi attraverso i testi della scrittura sacra. Anche Silvia Ballestra cogita e pubblica Piove sul nostro amore, in cui si interroga, in un réportage d'autore, sulla crisi morale dell'Italia di oggi. E poi c'è Fuori programma (Bompiani, in prossima uscita), di Andrea Pezzi. Si tratta del backstage del nuovo progetto dell'ex veejay di MTV, OVO, che toccherà il medium televisivo e l'universo web. Una sorta di diario di bordo in cui si racconta (come descrive la casa editrice) del "percorso che ha portato Pezzi alla realizzazione di questo progetto, un percorso anzitutto interiore e solo in seconda battuta professionale".

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati