La voce del corpo

Prima rassegna di Teatro e Danza Butoh. A Osnago (Lecco)

Il corpo urla il suo dolore nella danza Butoh, arte nata negli anni '50 a seguito di uno dei più drammatici eventi della storia: la bomba atomica su Hiroshima. Nel Butoh (bu/danza, toh/piedi) a passi lenti, se ne alternano altrettanti frenetici ed isterici, interpretati da danzatori nudi e dal corpo interamente dipinto di bianco.

Dal 21 maggio al 14 giugno, Osnago (Lecco) ospita la prima rassegna dedicata a questa danza giapponese e per l'occasione tornano in Italia due grandi esponenti, il passionale Atsushi Takenouchi (un Joaquin Cortes con gli occhi a mandorla) e la bella Yumiko Yoshioka.

Gli spettacoli in calendario: giovedì 21 maggio, Zero di e con Atsushi Takenouchi e Massimo Pierini (Teatro Sironi, ore 21, 5 Euro); sabato 23 maggio U Pipe con Takenouchi, Yuko Ota, Floriana Lombardo e Pierini (Spazio Opera Fabrizio De Andrè, ore 21, 5 Euro); sabato 6 giugno Progetto Ombra di Ruggero Maggi e con Bruno Freddi, Andrea Cereda ed il gruppo Oloart (Piazza della Pace, dalle ore 11, ingresso libero); domenica 14 giugno, Before the Dawn di e con Yumiko Yoshioka (Parco Villa d'Agostino, ore 21.30, 5 Euro). Non mancano gli stage, che avranno luogo allo Spazio Legambiente di Campsirago. Domenica 24 maggio workshop con il maestro Atsushi Takenouchi; venerdì 12 e sabato 13 giugno con Yumiko Yoshioka. Le lezioni hanno un costo di 20 euro. Per info e prenotazioni 02 29512887.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati