Fuori Porta

Jean-Luc Godard

La Cineteca di Bologna dedica una retrospettiva integrale al regista francese

Un viaggio nel continente di Jean-Luc Godard, compositore di cinema e mai regista nel senso tradizionale. La Cineteca di Bologna gli dedica una retrospettiva integrale, oltre cento titoli, la prima che sia mai stata realizzata in Italia. Suddivisa in otto capitoli, da febbraio a luglio, la rassegna parte da La critica. Cinéma & Politique, I cortometraggi prima di À bout de souffle, Da À bout de souffle fino alle porte del '68'. Godard ha rivoluzionato il linguaggio e l'estetica del cinema sperimentando in tutti i formati e supporti le relazioni fra le immagini e i suoni, sovvertendo la sintassi della narrazione filmica. Dalla nouvelle vague a film mai distribuiti nel nostro paese, rari e inediti cortometraggi e alcuni dei film che Godard aveva recensito con passione sulle pagine dei Cahiers du cinéma.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati