Fuori Porta

Guarda che Alba

Per due sere, la città del vino diventa un ristorante a cielo aperto ricco di stelle

I protagonisti dell'enogastronomia cuneese si incontrano domenica 30 giugno e lunedì 1 luglio ad Alba, in occasione del Festival della Cucina di Langa e Roero. Per due sere Piazza del Duomo si trasforma in un ristorante a cielo aperto, dove gustare il meglio della cucina tradizionale interpretata dagli stellati della zona. Una golosa kermesse che rende omaggio a questo straordinario territorio e alle sue eccellenze. E che si svolge in una delle sette città italiane che ha ottenuto nel 2013 le Tre Stelle Michelin. Non a caso, la manifestazione è affidata a sette chef stellati e al maestro pasticcere Luca Montersino.

"Siamo un territorio baciato dalla bellezza - dichiara con orgoglio Paola Farinetti, assessore alla Cultura e al Turismo di Alba - e i nostri chef sono autentici ambasciatori dell'albesità nel mondo". E davvero brillante è il gastroteam pronto a scendere in piazza. Dal nuovissimo ristorante Guido nella Villa Reale arriva Ugo Alciati, mentre dal La Rei, oasi del sapore all'interno del lussuoso resort Il Boscareto, giunge Marco Forneris.  Dal romantico Al Castello, Alessandro Boglione; da La Ciau del Tornavento, Maurilio Garola; da Il Centro, l'eleganza al femminile di Elide Mollo. E ancora, Damiano Nigro di Villa D'Amelia e il bistellato Gian Piero Vivalda dell'Antica Corona Reale.

Il filetto di trota salmonata, il fresco raviolo di melanzane perline su zuppetta di burrata, il coniglio con peperoni e olive compongono il menu della prima serata, chiuso in dolcezza da una tavolozza di dolci classici piemontesi, come il bonet (un budino a base di cacao e amaretti), le pesche ripiene e gli amaretti. Lunedì 1 luglio si gustano invece la giardiniera, il risotto con animelle e polvere di nocciole, il petto di faraona al forno e il tiramisù. Entrambe le cene sono servite al tavolo e costano 70 Euro vini inclusi, 120 se si partecipa ad entrambe. È consigliata la prenotazione, chiamando il numero 0173 364631 oppure compilando il modulo online sul sito di Go Wine, l'associazione ideatrice del Festival.  
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.gowinet.it/