Fuori Porta

Giornate Europee del Patrimonio 2008

Un week end costellato di iniziative e aperture straordinarie a Milano e Provincia

Sono speciali a dir poco, le Giornate Europee del Patrimonio. Istituite nel 1991, hanno il compito di avvicinare i cittadini appunto a quel patrimonio che costituisce un potente collante culturale di ciascuna comunità. Nei fatti, significa un week end ricco di iniziative, significa accesso ad incantevoli luoghi abitualmente chiusi al pubblico. Milano e provincia ne sono ricchissime e dunque ecco una selezione degli eventi in calendario per i giorni 27 e 28 settembre.
 
VILLE E PALAZZI - Eleganti e alteri sono ignari fondali delle giornate metropolitane di tanti di noi. Come Palazzo Litta, che silenzioso occupa il suo spazio in corso Magenta dal XVII secolo. Apre le sue sale concedendo visite guidate dagli attori del Teatro Litta (prenotare allo 02 86454545). Villa Necchi Campiglio appartiene a un periodo più recente. Disegnata dall'architetto Piero Portaluppi nel 1935. Anch'essa si può visitare con l'aiuto di una guida prenotando allo 02 76340121. Solo per il 28 settembre, Ville Aperte in Brianza è invece l'evento nell'evento: luoghi di interesse storico artistico della provincia di Monza e Brianza visitabili gratuitamente e con visite guidate a prezzo agevolato (Euro 3,00)

MUSEI: UN PO' QUA UN PO' LA' - Avranno meno allure storica, ma quanto a offerta culturale non sono da meno. Il Triennale Design Museum offre una giornata (ad ingresso free per gli over 65) nelle sue sale che si interrogano su "Che cos'è il design italiano?" con il supporto dei migliori prodotti del settore e dei contributi di registi e scrittori di casa nostra. Per i patiti del design poi, fuori Milano apre al pubblico il Museo Kartell di Noviglio: la nota casa produttrice presenta la mostra Kartell Classic. Gratis si ammirano pezzi di Vico Magistretti, Philip Starck e tanti altri (infoline 02 90012269). Fresco di restyling, il Museo della Scienza e della Tecnologia coglie l'occasione per far visitare la nuova area dedicata alla Comunicazione, accompagnati gratuitamente da una guida (ingresso da Euro 3,00 a Euro 6,00, infoline 02 485551).

INSOLITAMENTE CULTURA - Tappe insolite di un percorso sempre piacevole e istruttivo sono una centrale elettrica e un cimitero. Inq questo caso si tratta dello splendido Cimitero Monumentale: non solo custodisce le spoglie di tanti grandi milanesi (Manzoni, Gaber e tanti altri), ma è ricco di esempi di architettura e scultura italiana del XIX e XX secolo, opere di Giò Ponti, Arturo Martini e Lucio Fontana (infoline 02 88465600). A Trezzo d'Adda, la Centrale Idroelettrica Taccani, ideata da Gaetano Moretti funziona da oltre un secolo e ad oggi resta uno degli esempi più interessanti di architettura industriale di inizio '900. E' aperta, con ingresso libero e visita guidata omaggio (per info http://www.enel.it/).

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati