D'uva e di latte

All'azienda agricola Monte Zovo di Caprino Veronese, incontri ravvicinati fra nettari e formaggi

Non solo vino in assaggio domenica 31 maggio all'azienda Monte Zovo di Caprino Veronese. Infatti, in occasione di Cantine Aperte, la vitivinicola maison organizza una serie di seminari in cui i nettari prelibati della "casa" sposano i formaggi di Hansi Baumgartner di De Gust, un vero orafo del latte, che, nella sua azienda di Varna (Bolzano), produce gemme casearie.

Tre i seminari (a pagamento e ognuno riservato a un numero massimo di 30 persone). Tre occasioni per memorabili esperienze sensoriali. Ecco allora il rubino Amarone, elegante ed equilibrato, nato da uve corvina, rondinella e molinara, abbracciare il Magia dei Fiori, un formaggio 100% capra, affinato con miele e fiori di montagna. Il Valpolicella Ripasso, dal tipico profumo di mandorle amare, sposare il Noagnlailich (parola che indica il telo di lino col quale si porta il fieno a valle), a pasta dura, prodotto con latte di capra e maturato nel fieno. E il Ca'Linverno, figlio di uve selezionate (corvina, rondinella, croatina e cabernet), lasciate ipermaturare sui tralci fino all'inizio dell'inverno, duettare con il Fienoso, di latte vaccino, avvolto nel fieno di alta montagna e stagionato per due mesi in barrique.

Due le tenute della maison: una è quella di Caprino Veronese, nell'area doc del Bardolino (dove si trova anche la cantina e dove si tengono i seminari); l'altra è la Tenuta di Palazzo Maffei, sita nel comune di Mezzane, in Val d'Illasi, nella valpolicella a nord di Verona.

Info e prenotazioni: 045 7281301.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.montezovo.com
www.degust.com