Ristorante chiMIama - Milano

Poker di gusti

Nel multi restaurant chiMIama, quattro isole di sapore: sushi, churrasco, formaggi e frutta

E chi la vuole cotta e chi la vuole cruda. Lei desidera il giapponese, ma lui smania per una bistecca. Tagliere di formaggi e salumi o insalatona tutta vegetariana? A mettere tutti d'accordo è il ristorante chiMIama, recente apertura voluta da Vladimiro Decillis, già patron del ristorante Picanha's. "Questo posto è nato pensando agli eventi di gruppo. Molto spesso i gusti sono divergenti e non tutti vengono accontentati. Qui cerchiamo di riassumere le richieste più gettonate a Milano", ci racconta Decillis.

chiMIama, che occupa i locali della ex concessionaria Mercedes è, sia concettualmente sia dal punto di vista degli arredi, diviso in quattro zone ristoro, tre delle quali sono nomi già noti in città. Il bancone centrale, è affidato a This is not a sushi bar, corner dove si serve sushi e sashimi (un piatto con otto pezzi costa 10 Euro); a lato ecco Picanha's, dedicato agli appassionati di cucina brasiliana e della griglia (40 Euro il rodizio di carni miste); c'è il corner Bianco Palato, sfilata di salumi e formaggi italiani (con 14 Euro, è possibile assaggiare il loro omonimo tagliere); e, a coronare il tutto, una chicca tutta vegetariana. È il chiosco chiMIfrutta, genuino gazebo dove sorseggiare freschi frullati 100% frutta, con proposte esotiche veramente particolari. Ad esempio, il mangostano, piccola delizia di Madre Natura di origini indonesiane; o il cocco verde, per un fresco sorso di latte. chiMIama si trova nei pressi del PalaSharp, alla fine di Viale Certosa. È aperto tutti i giorni, dalle 8 del mattino alle 2 di notte. Quattrocento sono i posti a sedere.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati