Piatto d'Artista nei ristoranti

Mangiando l'arte

Chef, pittori e scultori intessono trame gustose. Nei ristoranti di Milano e dintorni, per tutto aprile

La formula è semplice. Gli artisti realizzano ed espongono le loro opere. Gli chef le interpretano nelle ricette. E i buongustai osservano e assaporano il tutto. Per l'intero mese di aprile. Si tratta dell'iniziativa Piatto d'Artista, capace di coinvolgere ben 27 ristoranti di Milano e dintorni. A organizzarla? L'associazione culturale Arte da mangiare mangiare Arte, in un percorso che si snoda fra creatività, cucina e solidarietà. Visto che per ogni piatto artistico ordinato viene donato 1 Euro a favore della fondazione onlus la Tazzinetta Benefica, impegnata in numerose attività di assistenza agli anziani.

Fra i partecipanti, anche il ristorante stellato Joia, il Don Carlos del Grand Hotel et de Milan, il Sophia's dell'Hotel Enterprise nonché il Casanova del The Westin Palace. Dove l'executive chef Augusto Tomobolato si ispira al quadro Colpo di fulmine della poetessa-pittrice-fotografa Clara Bartolini, per cucinare un bianco di merluzzo dell'Alaska su riso venere con rette di riduzione di vino e coulis di pomodoro. In un gioco di bianco, di nero e di rosso, pronto a rammentare le materiche tonalità di nuvole, di fili e di linee sottili che s'intersecano sulla tela.

Intanto, all'elegante ristorante Piazza Repubblica, lo chef Pietro Penna prepara e mette in menu la fregula sarda con crema di piselli, carpaccio di gambero, pomodoro confit e fumetto pazzo. Prendendo spunto, per cromie e consistenze, dall'opera firmata dall'artista Davide Ferraris: Vincent Wood, trasposizione del noto Autoritratto 1886 di Vincent Van Gogh. Una creazione che sposa scultura e pittura, e che forgia un ottuagenario legno di tiglio di Cervinia, sublimandolo in un'opera in altorilievo, dipinta con aniline naturali. Per un effetto visivo, tattile e olfattivo al tempo stesso. Perché, come la brunita fregola regala delicati profumi, anche il lavoro ferrarisiano diffonde un'aromatica essenza lignea.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati