Feste gustose

Qualche idea per trascorrere Pasqua e Pasquetta a tutto sapore

Recita il detto: "Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi". E allora? L'occasione è quella giusta per vivere un giorno di festa fuori casa, assaporando il piacere dell'essere serviti e riveriti. Qualche suggerimento? Eccolo. Al ristorante Casanova, le pietanze incontrano l'estro dell'executive chef Augusto Tombolato per divenire delizie di primaverile leggerezza, come i fiori di zucca farciti con granciporro in soffice tempura su crema di piselli e la treccia di sogliola con asparagi, salsa champagne e tartufi di mare. A sorpresa, invece, il menu di Capricci Mediterranei (anche a Pasquetta), con le lasagne al pesce a fare da appetitosa anticipazione. Se poi si vuole fare un bel viaggio fra terra e mare, niente di meglio che le frittelline di asparagi, il branzino in vellutata al timo e il capretto al forno di Grigliamania. Aperto sia a Pasqua che a Pasquetta (a pranzo e a cena), Norman ingolosisce con piatti alla carta capaci di zigzagare fra orto e carne, con mini-menu per i bimbi.

E per chi preferisse il brunch pasquale? All'heat>diana, ricco buffet dolce e salato, ricette della tradizione e tante uova di cioccolato firmate Perugina; mentre Al V Piano, appena rinnovato nella gestione, nella cucina e negli arredi, diversi i corner a tema, per un itinerario fra torte pasqualine, crespelle, lasagnette, galantine di faraona, agnellino brasato e dolci delizie. Fuori Milano, è infine Il Visconte a proporre, il lunedì dell'Angelo, un Buffet... tato d'oca, accompagnato da pani speciali e confetture casalinghe. Fra i manicaretti: salame d'oca, mortedellina di fegato d'oca, fagottino di magro con fondutina al Taleggio e noci, cosciotto d'agnello in crosta di erbette officinali, salsa di pomodori essiccati e rosmarino e torta sbrisolona con salsa alla vaniglia.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati