Bruch all'Exploit

Il rito americano vissuto all'ombra delle Colonne di San Lorenzo

SUNDAY TIME – Tic tac, tic tac, tic tac… a che ora suona ogni giorno la vostra, nostra, sveglia? Quanto tempo dedichiamo alla colazione? E al pranzo? Dieci minuti, forse venti nella migliore delle ipotesi. Almeno la domenica rallentiamo i ritmi e lasciamoci, questa volta, "coccolare dal tempo che scorre". Via dunque l'orologio o i ritmi cadenzati e che il dubbio colazione o pranzo venga risolto sorridendo alla soluzione brunch. Figlio di mamma USA, a Milano è visto di buon occhio giacché ben si sposa con i ritmi della città e perché è un momento capace di riunire non solo gli amici, ma anche le famiglie.

UN BRUCH ALLE COLONNE – L'atmosfera è una delle componenti fondamentali per vivere al meglio questo momento. Magari a due passi dall'arte. Magari vista Colonne di San Lorenzo. Bello pensarci, estasiante provarlo. Tutto ciò è possibile all'Exploit (via Pioppette, 3) dove il brunch è servito ogni domenica dalle 12.00 alle 16.00. Qui i commensali sono avvolti in un ambiente caldo e accogliente, coloniale e molto rilassante, dove ad attenderli sono i tavoli allegramente imbanditi, in cui troneggia la celebre tazza rossa, il personale cortese e gentile ed un piacevole sottofondo musicale acid jazz.

IL MENU – Fabio Acampora e Sebastian Bernardez, che da più di dieci anni hanno adottato questo rito americano, hanno optato per un brunch à la carte, piuttosto che alle portate a buffet. "Il nostro è un menu che vuole avvicinarsi sempre più fedelmente alla tradizione statunitense e vogliamo infatti introdurre nuove ricette. - ci racconta Acampora - Abbiamo comunque scelto di inserire la pasta per dare a tutti, soprattutto ai tradizionalisti, la possibilità di unirsi alla tavola". Il menu si propone sia di addolcire i palati, ma anche e soprattutto, di stuzzicarli. La colazione continentale (9,50 euro) comprende crostini caldi con burro, marmellata e miele, biscotti, brioches, panna cotta, crème caramel o un fumante flan al cioccolato servito su un letto di calda crema di latte da gustare sorseggiando un caffè o un the.  Ma adesso largo al salato. Ed ecco la lista delle uova, strapazzate, omelette o all'occhio di bue (8,50 euro); dei piatti unici dove si distingue l'Hamburger Exploit farcito con bacon e formaggio e servito con uovo, patate ed un'insalatina verde (10,00 euro); dei primi piatti, fra i quali le trofie al pesto preparato artigianalmente (8,00 euro); delle insalate o come si usa dire ora insalatone, per fare convivere dieta e voglia di mangiare. Ed un dolcetto finale? Il buffet dei dolci propone sempre leccornie fatte in casa che fanno brillare gli occhi e rallegrano il palato come la torta cioccolato e pere o la crostata crema e pinoli o ai frutti di bosco (5,00 euro a porzione).

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati