Artisti del Gelato

I professionisti dell'ice cream hanno un marchio di qualità

Per fare un buon gelato ci vogliono passione, attenzione e materie prime di qualità. Tutti requisiti indispensabili per entrare a far parte del gruppo Artisti del Gelato, novella rete di professionisti presentata da Agrimontana, cuneese azienda leader nella trasformazione della frutta e celebre per le sue confetture, i suoi canditi e i suoi marroni. Cinquanta i punti vendita da brivido in Italia. Cinquanta tappe golose.

GEMME GELATE - Rigoroso il disciplinare da osservare per far parte del network. Libera, invece, la fantasia creativa, che consente al singolo gelatiere di esprimersi con originalità nella combinazione degli ingredienti, ispirandosi anche alle tradizioni del territorio di appartenenza. Agrimontana, dal canto suo, propone le sue ricette prelibate a base di materie prime accuratamente selezionate (c'è persino il tè Dammann Frères). Alla pasticceria Sant'Ambroeus di Milano (corso Matteotti 7), per esempio, si possono assaggiare cremose delizie firmate Agrimontana. Ecco allora il gelato al pistacchio di Bronte, di un verde delicato; quello alla mandorla della Val di Noto, rotondo e avvolgente; quello alla Nocciola Piemonte igp, tondo e gentile come il frutto di cui va fiero; quello al marron glacé, preparato con i marroni della Val di Susa e di Valleranno, nel Viterbese; quello al caffè illy, suadente e morbido; e quello al cioccolato Domori, figlio di cacao dalle nobili origini centroamericane. E per scoprire gli altri templi dove leccarsi i baffi? Basta andare sul sito http://www.artistidelgelato.it/ e cercare quello più vicino a casa. Ce ne sono in Lombardia, Piemonte, Liguria, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Abruzzo, Lazio e Sicilia. Ma le adesioni sono aperte.

GENUINE GOLOSITÀ - Per Agrimontana la parola d'ordine è frutta. Che non finisce solo nel gelato. Fondata nel 1972 in quel di Borgo San Dalmazzo, in provincia di Cuneo, la maison è infatti nota per le sue confetture extra, la frutta+frutta (a bassissimo contenuto di zucchero grazie al'utilizzo del succo d'uva), la frutta candita, i marron glacé e la frutta al liquore. Sempre partendo da prodotti italiani di eccellenza. Come le arance Washington Navel calabresi (dalla buccia non troppo rossa e non tropo gialla e dal giusto spessore); il cedro cosentino di Diamante; le albicocche e le pesche emiliane e piemontesi; le fragole campane; le ciliegie lucane e venete; e i mirtilli del Monviso.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.agrimontana.it
www.artistidelgelato.it