Prada Book presentato a Milano

Tutta Prada in un libro

Oltre la moda: 708 pagine per la storia di un brand

Non solo moda. Comunicazione, architettura, arte, cinema: dire Prada ormai significa dire tutto questo. Sono passati trent'anni da quando il sodalizio tra Miuccia Prada e Patrizio Bertelli ha trasformato l'azienda milanese di valigeria in un brand consolidato in tutto il mondo. Una storia in cui l'investimento in ricerca  sperimentazione nei campi più diversi ha avuto la sua parte, una storia ora raccontata in un volume, in gran parte fotografico, di 708 pagine. Pubblicato il 5 novembre il Prada Book è disponibile nei negozi Prada di tutto il mondo, nelle migliori librerie e online ad un prezzo assolutamente non proibitivo (Euro 100).

Inside e Outside sono le sezioni del libro che ci accompagnano "dietro le quinte" della produzione Prada e poi fra tutti quei progetti che il marchio ha coltivato al di là delle mura dell'azienda: il cortometraggio di animazione Trembled Blossom, la collaborazione col regista Ridley Scott, il Prada Transformer di Rem Koolhaas, sono alcuni esempi. Past ci introduce alle radici del marchio, mentre le attività della Fondazione Prada hanno un capitolo autonomo, cinque parti sono dedicate alle collezioni che abbiamo visto in passerella in questi anni, ai prodotti cult, alle campagne pubblicitarie. Tra le chicche, il progetto che la Fondazione ha in serbo per Milano: una nuova sede per sè con una collezione permanente alla periferia della città, presso largo Isarco. In sostanza, un museo di Arte Contemporanea per Milano, disegnato da Rem Koolhaas.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati