Paillettes tarallucci e vino

Milano Moda Donna parte con luccichii e colori sgargianti

Con Clips hanno inizio i nove giorni di sfilate Milano Moda Donna P/E 2005
Un-dress Intimo Mare, Clips, Lidia Cardinale e Sabyasachi Mukherjee - Pichitra hanno dato il via alla grande kermesse che durerà fino al 3 ottobre.
La donna dell’estate 2005 di Clips sorprende per la sensualità e la leggerezza della seta e dei pizzi; gli abiti bon ton da "perbenista" contrastano con le camicette aderenti come corpetti che lasciano intravedere i seni.
Si assiste al ritorno del leopardato e tigrato con le stampe optical e animalier che rendono ogni movimento molto più accattivante e vezzoso. La longuette fatta di paillettes luccica come l’oro martellato e cesellato da abili orafi e subito l’atmosfera si riscalda, facendo di ogni luccichio un’impronta di stile. I tailleur sposano petali colorati e corolle applicate.

La sera è dominata dal colore esplosivo (arancione, giallo, fucsia e pervinca) e le decorazioni fatte da swaroski, paillettes e cristalli arrivano al limite dei dettagli gioiello. Gli scenografici drappeggi e le tintinnanti paillettes, come quelle che ricoprivano il corpo della bellissima Anna Valle, ricordano le antiche dee greche e le mitiche sirene del mare Egeo.

Mediterraneo da scoprire, da vestire e "da mangiare": infatti ad attendere gli addetti del fashion system c'era un'odorosa tavolata di pomodori, provole, taralli tipici, olive e oro di Puglia a impreziosire il casereccio pane di Altamura.
La donna di Lidia Cardinale si veste dei colori, sensazioni, profumi e passioni tipiche di questa terra, sua regione natale.
Ciclamino, verde acido, glicine, giallo oro e azzurro richiamano alla mente le estati sul mare e sulle spiagge del sud, il sol leone, la brezza marina e le terre arse dal sole.
La passione e la spregiudicatezza si intravedono nelle scollature generose che si aprono sulla schiena e sul seno, mentre spacchi vertiginosi esaltano le gambe.
Pronta ad ammaliare e sedurre a tutti i costi, la donna Cardinale si fascia di nastri colorati che cingono il corpo stringendolo in tessuti leggeri e vaporosi. Ogni abito parla di eccentricità e intima un’aria di sfida.

Sul finale di questa prima giornata una "piccola grande" sorpresa alla sfilata di Sabyasachi Mukherjee - Pichitra: a fare gli onori della connazionale è arrivata la principessa tailandese Siriwanwalee.


di Leo Pedone

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati