P. Fucci

La donna pavone

La donna di Fucci si fa conquistare dalla tridimensionalit√† delle opere scultoree di Jacoba Buic e punta su linee fluttuanti e iridescenti.
L'effetto ondeggiante richiama alla mente il pavone con i suoi colori vividi. Un calendoscopio di luce e colori per uno stile che rinasce dalle sue stesse ceneri, ma che non arriva mai a compimento, visibile negli abiti non finiti e nelle sfilacciature.

Il corpo diviene scultura grazie ai volumi tridimensionali e la leggerezza delle piume viene scolpita sulle vesti.
Un new eden, un new paradise sostenuto da zeppe forate, dai contorni non definiti e dai colori che sfumano dal verde scuro al bianco, dal cobalto al nero.
La maglieria presenta sgranature fatte da tagli burriani e decorazioni di madreperla.
I tessuti di cotone, lino e seta lavata rendono i capi fluttuanti tanto da far spiccare il volo a questa donna-uccello.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati