Milan Fashion Week le novità

Farfalle, dee, assolute e... donne

Nelle nuove collezioni il tessuto si fa sogno: leggero

I giorni volano, fra ritmi frenetici, defilé, party e presentazioni. Temi e spunti si susseguono come le modelle in passerella e come i flash dei fotografi in cerca di celebrità - o presunte tali. Proseguiamo con il reportage dai palchi della bellezza.

BYBLOS - Geometrie lineari che planano nei morbidi tessuti, pantaloni a zampa, volumi vividi e vaporosi. Melange albicocca, limone e menta. Una pacatezza come trait d'union per le donne di Byblos. Farfalle. Volano leggere in passerella con le loro maniche ampie e fluenti e fili fluttuanti come novelli bustini e jilet.

ERMANNO SCERVINO - Lo stilista porta in passerella un bianco assoluto, le modelle sono rese eteree, in un sottile gioco di contrasti fra purezze candide e neri di tessuti e perle luccicanti. I capelli sono liberi e sciolti, il trucco intorno agli occhi è marcato.  Sprazzi di blu elettrico catturano gli sguardi, partecipi di trasparenze delicate.

CESARE PACIOTTI - Una nomade elegante, viaggiatrice in un mondo dal sapore etnico. Scarpe di raso, ottoman, coccodrillo, rafia e garze, tempestate di coralli, giade e ametiste. Dee che stregano con micro origami, tulle e ricami. I tacchi sono geometrici, metallici, naturalmente vertiginosi ed elevano donne che sono pronte per volare camminando.

VALENTIN YUDASHKIN - Suggestioni romantiche, ispirate alle opere degli artisti russi "peredvizniki". Esili creature sfilano in madreperla e toni di grigio-beige e rosa. I cristalli swarosvky impreziosiscono i tessuti molto morbidi e sofisticati e gli accessori, realizzati con tecniche ad intreccio, sono colorati d'oro.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.cameramoda.it