Eventi

Tendenza Cinema Europa

Genova si trasforma in roccaforte del cinema dal 13 al 22 aprile per la Rassegna del Nuovo Cinema Europeo

Genova, la città dei grandi cantautori, si trasforma in osservatorio cinematografico delle nuove tendenze europee. La multisala America di via Colombo è la location dal 13 al 22 aprile delle terza edizione della Rassegna del Nuovo Cinema Europeo.

TENDENZA EUROPEA
 – Genova è tornata ad essere location cinematografica d'eccezione. Silvio Soldini ha terminato di recente le riprese del nuovo film, mentre altri registi hanno scelto il capoluogo ligure: da Eugenio Cappuccio per Uno su due, a Gianni Amelio per La stella che non c’è. Mentre le nostre sale sono invase dal colonialismo statunitense, non è sempre facile dare spazio adeguato alle pellicole realizzate in Europa. La Rassegna del Nuovo Cinema Europeo, giunta con ampi consensi alla terza edizione, è il tentativo di offrire il meritato spazio alla nuova cinematografia del "vecchio continente". "È così che la settima arte, l'arte cinematografica nei suoi linguaggi più contemporanei - ci spiegano gli organizzatori - fanno uscire la città dai suoi vicoli stretti e intrisi di storia, per proiettarla nell'universalitàdi un'espressione che nella diversità di linguaggi vuole presentare tematiche comuni a paesi tanto diversi. Dramma, commedia, rosa e noir si intrecciano sullo sfondo delle città del Vecchio Continente".

OLTRE L'ITALIA - La manifestazione si apre con Cover-Boy L'ultima rivoluzione di Carmine Amoroso (13 aprile, ore 21.00), a cui segue l'incontro faccia a faccia con il regista. Il sabato è dedicato alla Polonia e alla Francia con le proiezioni di Il cavaliere selvaggio di Adam Guzin´ski (14 aprile, ore 16.00), Pardonnez-moi di Maïwenn (14 aprile, ore 18.30) e Mon frère se marie di Jean-Stéphane Bron (14 aprile, ore 21.00).

GERMANIA E AUSTRIA - Il cinema tedesco propone Sommer vorm Balkon di Andreas Dresen (15 aprile, ore 16.00), Pingpong di Matthias Luthardt (18 aprile, ore 18.30), Vier minuten di Chris Kraus (21 aprile, ore 21.00), mentre la panoramica austriaca si concentra su In drei Tagen bist du tot di Andreas Prochaska (15 aprile, ore 18.30) e Slumming di Michael Glawogger (19 aprile, ore 21.00).

PAESI DELL'EST - All'appello non mancano le sperimentazioni visive di Ungheria, Polonia, Slovacchia e Ungheria con diversi titoli: Teraz ja di Anna Jadowska (19 aprile, ore 18.30), Z odzysku di Sl'awomir Fabicki (17 aprile, ore 21.00), o Csak szex és más semmi di Kisztina Goda (16 aprile, 18.30). Un percorso curato per guardarsi attorno nel cinema contemporaneo e definire le nuove tendenze europee.

COME ARRIVARE E DOVE ALLOGGIARE - Genova è raggiungibile in aereo (l'areoporto è a 6 chilometri dal centro); in auto (A12, A26, A10, A7) e in treno (Linea FS Genova-Ventimiglia). Per i giovani, si consiglia l'Ostello della Gioventù (Euro 16,00 a notte) in via Passo Giovanni Costanzi 10 (Info 010 2422457). Per chi preferisce scegliere pensioni e albergo, vi invitiamo a consultare il sito http://www.genovagando.it , che suddivide le strutture per zone.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati
  • ARGOMENTI