Steward della notte Sempione Milano

Sempione: steward della notte per serate più sicure

Alla ricerca di un divertimento responsabile

Dopo il successo della sperimentazione in Corso Como, gli steward della notte giungono in uno dei cuori più chic del divertimento notturno meneghino, Corso Sempione.

IL DIVERTIMENTO SICURO - Quattro giovani steward, con il sostegno dell'Assessorato allo Sport e Tempo Libero del Comune di Milano, sono a disposizione per un'azione di sorveglianza e sensibilizzazione del concetto di divertimento responsabile. I locali, fra cui il Living e il Bhangrabar, hanno aderito con entusiasmo dopo l'esito più che positivo in Corso Como. L'obiettivo è avvicinarsi ai giovani su tematiche come il consumo di alcool, per aiutarli in caso di eccessi e per responsabilizzarli alla salvaguardia dell'ambiente circostante. Insomma, un divertimento sicuro nel rispetto dei residenti dell'area urbana.

GLI ANGELI DELLA NOTTE - L'iniziativa è promossa da Pernod Ricard Italia con il rum Havana Club, il cui logo appare sulle divise degli steward della notte. Gli angeli della notte saranno attivi fino a settembre. Fra i compiti degli steward, mettere a disposizione dei giovani i numeri di taxi e del servizio bus by night, nel caso abbiano ecceduto con gli alcoolici, e difendere le donne da atteggiamenti molesti nei loro confronti - vista l'ora tarda. L'idea è resa possibile anche grazie al supporto di Asco Arco della Pace, associazione che riunisce gli esercizi commerciali della zona del Sempione.

DALLA PARTE DEI PROPRIETARI - Fabio Acampora, presidente dell'associazione nonchè proprietario di Living, Refeel e Exploit, si auspica che Milano prosegua in questa direzione, anche in vista dell'Expo 20015. "L'area Sempione è l'ultima sorta nell'ambito del divertimento serale, anche grazie alla concessione del plateatico da parte del Comune. Punto sempre sul rispetto del vicinato e sulla moderazione dei frequentatori. Iniziative come questa permettono proprio la creazione di poli aggregativi importanti in zone fino a poco tempo fa unicamente residenziali, nel rispetto dei cittadini e non solo dei clienti."

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati