I riflettori si accendono sulla 59° edizione del Festival di Sanremo, ma la città dei fiori ha tutto un percorso alternativo da offrire. Ecco cosa fare a Sanremo nei giorni del Festival.

SANREMO OFF –  In contemporanea alla macchina festivaliera, c’è un arcipelago di iniziative collaterali racchiuse nel programma di Sanremo Off. Si parte con l’incontro con il rapper italiano Frankie Hi-Nrg (27 febbraio, ore 16) e si prosegue con tanti altri appuntamenti ravvicinati. C’è Giua (28 febbraio, ore 11.15), Francesco Baccini (28 febbraio, ore 18.00), La Crus (29 febbraio, ore 16), e Max Gazzè (29 febbraio, ore 18). Si segnalano anche la presentazione del libro di Settimelli “Il 68 cantato” (1 marzo, ore 17) e una tavola rotonda sulla rete dei festival di canzone d’autore (1 marzo, ore 18).

SFIZI E GUSTI - E’ difficile sottrarsi ai peccati di gola, anche nei giorni del Festival più amato d’Italia. Se fate una salto alla pasticceria storia Très Bon di via Garibaldi troverete il palco di cioccolato del festival sanremese, tutto da gustare. Una combinazione perfetta per chi ama il cioccolato bianco e quello a gianduia.  Specialità locali? Fatevi tentare da prodotto tipici come Baci di Sanremo o il Pane della Pigna, una specie di panettone genovese con canditi, che potete assaggiare alla pasticceria S. Romolo di via Carli o alla dolceria Giacomel di via Corradi.

FOOD & DISCO – Per le vostre serate “Off” prenotate una cena a base di piatti locali come lo stoccafisso, il coniglio al vermentino o il pàn e pumata. In lizza ci sono l’Osteria Camèlot o delizioso Prava Cafè di piazza San Siro, che vi aiuterà a trovare l’atmosfera dei Paesi dell’Est. Dopo si corre tutti in pista in direzione del lungo mare. E’ qui che spunta lo scintillante  Victory Morgana Bay, con una programmazione interessante che unisce musica e disco. E poi questa è sempre una meta prediletta dagli artisti giovani di Sanremo: capiterà pure di incrociare qualcuno!

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati