Primavera a Milano

Aprire le finestre, cambiare aria e mostre. Gli appuntamenti da segnarsi in agenda

Non ci sono più le mezze stagioni. Il 20 marzo scocca l'equinozio di primavera, ma ancora non ne conosciamo le sorti: sarà soleggiata? ventosa? piovosa? Chissà. Intanto, le giornate si allungano e nuove energie scorrono nelle vene reclamando novità. La stagione artistica e culturale della città si sintonizza sulle frequenze così rinnovate e propone. Cosa? Breve manuale al nuovo da vedere e da vivere in città.

RAFFAELLO IS BACK - La Natura si prepara a esplodere in tinte vivaci, intanto i colori di un capolavoro dell'arte rinascimentale ritrovano l'antico smalto dopo mesi di restauro. La Pinacoteca di Brera brinda ai suoi 200 anni svelando al pubblico la pala di Raffaello Lo Sposalizio della Vergine. Per l'occasione, lo storico museo resterà aperto al pubblico venerdì 27 e sabato 28 marzo fino alle ore 22.30: due notti per visitare la ricca Pinacoteca e vedere ancora la mostra Caravaggio incontra Caravaggio, di prossima chiusura (29 marzo).

LE LUCI DELLA BICOCCA - Da un lato il classico, dall'altro il contemporaneo. L'inglese Anthony McCall porta all'Hangar Bicocca straordinarie sculture di luce e nebbie. Da sperimentare, più che da ammirare: i fasci luminosi architettati dall'artista avanguardistico (espose già un lavoro simile negli anni '80 in una mostra a Milano, n.d.r.) da una parte disegnano linee sinuose sul pavimento, dall'altra, andando a colpire microparticelle di vapore acqueo prodotto da apposite macchine, scolpiscono l'aria intorno in impalpabili tende di nebbia. Lo spettatore le attraversa, le segue, le vorrebbe afferrare, vi si lascia avvolgere, in un dialogo tra corpi: il suo e quello drappeggiato dall'aria e dalla luce intorno a sé.

CONTEMPORANEO, MON AMOUR - In attesa di MiArt e Salone del Mobile, veri protagonisti della primavera milanese, l'amministrazione comunale ha portato la star dell'Arte Contemporanea Vanessa Beecroft al PAC. Qui, dopo la performance del 16 marzo allestita dall'artista, si possono vedere i video e le fotografie delle sue precedenti prestazioni. L'indirzzo del PAC è da tenere a mente, poiché a breve riprenderà il calendario di incontri Che cos'è l'Arte Contemporanea?. Ad anticipare i nuovi appuntamenti è stata la stessa Beecroft la sera del 19 marzo, ora si attendono le nuove date del ciclo che ha riscosso grande successo di pubblico, desideroso -evidentemente- di ossigenare il cervello con arie (artistiche) più contemporanee. Quella apera, di aria, regala l'opening della tradizionale Oasi delle Farfalle, ai Giardini Indro Montanelli. Proprio a due passi dal PAC.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati