Padre Peppe, ma "digestivo"

Viaggio ad Altamura, nel cuore della Puglia, per scoprire un liquore tradizionale

Altamura, graziosa località nel cuore della Puglia, non ha bisogno di presentazioni. Nota a tutti per il suo buonissimo pane, la località pugliese propone un altro prodotto ricco di storia e tradizione: il liquore Padre Peppe.

PADRE PEPPE - Il famoso digestivo "Padre Peppe" si produce qui si dall'inizio dell' Ottocento. La fonte naturalmente è un tipo di albero che questa parte del territorio conosce bene: il noce. La tradizione vuole che sia stato inventato dal padre cappuccino Giuseppe Ronchi. E' bastato un tocco di tatto e creatività per dare vita ad un elisir che mette assieme noci, spezie e diversi aromi in un vino gustoso. Dal 1832 la famiglia Straccioli produce regolarmente questo liquore, rispettando sempre la ricetta fortunata del frate antenato.

LIQUORE CORPOSO - Per dare corposità a questa bevanda, il "Padre Peppe" viene imbottigliato a 42°. Non è un amaro, bensì un tipo di bevanda che può essere utilizzato in diverse circostanze: come digestivo, per correggere il caffè o come gustoso punch se riscaldato con una stecca di cannella. Gli amanti del gelato possono utilizzare il "Padre Peppe" per preparare affogati prelibati oppure assaporarlo come semplice dissetante, con aggiunta di acqua e ghiaccio.

TRE - Oggi il liquore di Altamura viene prodotto in tre versioni: oltre a quella tradizionale con la storica etichetta verde, c'è il Demi Sec, ottimo prodotto da abbinare a dessert spezziati. Infine, c'è Crema di Noce, dal sapore denso e vellutato, perfetto per dolci secchi. Le bottiglie sono disponiibli in diversi formati, e se volete ordinarlo fate un clic sul sito www.padrepeppe.it per trovare il rivenditore più vicino. Sorseggiando il Padre Peppe, ritroverete nel gusto il territorio di Altamura, ricco di storia, ma soprattutto sempre in prima linea per suggerire emozioni al palato. 

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.padrepeppe.it