Bar Boon Band a Milano

Non sono "barboni", ma artisti col cuore!

Torna la Bar Boon Band e il riscatto di chi vive "una vita di strada"

El purtava i scarp de tennis cantava Enzo Jannacci ed improvvisamente Milano si accorgeva dei barboni, che adesso si fanno sentire come protagonisti di un angolo di palcoscenico. Sì perchè questa volta l'appellativo "artista di strada" non è per identificare un teatro libero e en plein air, ma l'arte di musicisti, attori, pittori e fotografi "senza tetto". Nello spazio SOS Stazione Centrale torna la Bar Boon Band in uno nuovo spettacolo il 19 settembre alle ore 21. "Due ore di musica e poesia realizzate da chi, nonostante una vita di strada e di gravi disagi non ha perso la voglia di esprimersi, comunicare e cercare nell'arte un po' di armonia e positività", racconta Maurizio Rotaris, art director del gruppo e responsabile di SOS, il servizio per gravi emarginati della Fondazione Exodus nello scalo ferroviario milanese.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati