Milanodabere visita la... "Sanremodabere"

Una città che nonostante tutto cerca di "svecchiarsi"

La settimana particolare che la città di Sanremo sta affrontando non sembra interessare neanche i giovani, che ormai non si riconoscono più in una manifestazione che dimostra tutti i suoi 57 anni.

ANGOLI DA SCOPRIRE - Alle 21.00 con l'inizio del Festival, la città diventa fantasma, l'atmosfera è imbarazzante per chi si aspettava di trovare movimento dalle 0 alle 24. Messe da parte le speranze di trovare un po' di cagnara, e praticamente tradita l'illusione di una cena scandita dai ritmi del Festival, un angolo tanto nascosto quanto interessante di Sanremo si apre: Piazza San Siro. In uno scorcio della città che ci regala una Sanremo d'altri tempi, tra una chiesa del XII secolo e un pavimento ciotolato, troviamo il Pravda Cafè. Una perla sanremese degna del miglior Corso Sempione o Corso Como per dirla in "gergo milanese".

PRAVDA CAFE' - Dall'esperienza decennale e internazionale di Luca Coslovich è nato poco meno di 3 anni fa il Pravda Cafè. Un locale dalle reminiscenze praghesi e russe. Il loro punto di forza è l'aperitivo, che in sostanza non si discosta molto da quello milanese, se non nell'abbattimento del classico buffet "ammazza-qualità" come l'ha definito lo stesso Coslovich. Il locale è ottimo nel suo design e apprezzabile nelle scelte gastronomiche, che sanno di genuino e ritorno alla tradizione. Unico neo è la particolare situazione della notte della città di Sanremo, per la quale lo stesso proprietario auspica una maggior collaborazione da parte degli altri addetti ai lavori, indicandoci tristemente la birreria chiusa (ndr. Ore 21.30) di fronte al suo locale.

C'E' QUALCOSA NELL'ARIA - Qualcosa si muove nella vecchia Sanremo. A partire dal Victory Morgana Bay, perla del lido sanremese, arrivando al Sapori Cafè. Un fashion bar nei pressi del Teatro Ariston, diventato in poco tempo un franchising presente in diverse province liguri. Frutto della intraprendenza economica e mentale di un gruppo di giovani liguri, si fa conocere e rispettare per l'happy hour 3,50 Euro) con focaccia di recco e cocktail a base di caffè. Al loro nome si lega un'altra iniziativa innovativa. Un video blog, che vain onda su PrimoCanale, realizzato con i pensieri dei passanti, che hanno così modo di esprimere con qualche semplice parola il mondo del Festival di Sanremo.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati