LatinoAmericando 2007

Il Festival della cultura Sudamericana riapre i battenti a Milano con 67 serate fino al 26 agosto

Il popolo amante della cultura sudamericana è pronto a scatenarsi fino al 26 agosto per l'edizione 2007 del Festival LatinoAmericando, nell'area antistante al Datchforum.

SUDAMERICA - E' diventato un appuntamento annuale il Festival LatinoAmericando, un evento speciale da segnalare sul taccuino estivo perché l’estate si anima di musica, spettacoli, gastronomia e cultura del mondo sudamericano. Diciassette edizioni non sono poche per una manifestazione, che grazie all'impegno e alla passione di Juan Josè e Franca Fabiani, è diventato un evento impedibile. Sì, perché per la buona riuscita di festival come questo occorre mettercela tutta e lavorare un anno intero per offrire al pubblico un calendario variegato di appuntamenti. Un agglomerato di concerti e spettacoli che quest'anno raggiungono un numero: 67 serate che si accendono, si infiammano di divertimento e allegria. "Vogliamo far comprendere che la musica latino-americana non è solo salsa e merengue, ma è anche fatta di altri generi musicali nuovi e nuovi musicisti - spiegano gli organizzatori - Spazio quindi alla musica elettronica, all’Hip Hop, al Reggaeton. E alla contaminazione di generi, senza tralasciare il sound tradizionale".

CONCERTI - Dopo il riscaldamento delle prime serate, ecco arrivare le nuove frontiere della musica sudamericana: l'hip hop habanero di Equis X Alfonso (27 giugno), la salsa moderna dei Vocal Sampling (2 luglio), il matrimonio dell'hip hop e rap dei Fulanito (6 luglio), il merengue contemporaneo di Sergio Vargas (12 luglio) il sound moderno degli Xtreme (16 luglio), il suono delle orchestra cubana dei Los Van Van (29 luglio), la salsa portoricana di Ray Sepulvéda (10 agosto) o quella caraibica di Haila Mompié (24 luglio), l'alta energia musicale di Sergent Garcìa (18 agosto) o l'hip pop brasiliano di Marcello D2 (24 agosto). La tradizione sbarca con nomi prestigiosi nella costellazione più raggiante della musica popolare del Sudamerica: provate a fermare, se ci riuscite, il mitico venezuelano Osca D'Léon (5 luglio) o la chitarra melodica di José Feliciano (14 luglio), che nel 1971 ha fatto breccia nel cuore del Belpaese con la sua interpretazione di Che sarà. Il pop messicano si colora con la voce di Julieta Venegas (21 luglio), la bossa nova e la musica popolare tornano con Gilberto Gil (27 luglio), e il pop latino conferma la sua stella cometa nella messica Paulina Rubio (31 luglio).

SPETTACOLI E CULTURA -  Spazio ai migliori professionisti italiani della salsa con Salsa Show (8 luglio), l'elezione della reginetta del Festival LatinoAmericano 2007 con Miss Festival (22 luglio), il Gran Carnival di Ferragosto con i rituali fuochi d'artificio (15 agosto), e le domeniche dedicate ai corsi di cucina, per i golosoni e chi vuole appassionarsi ai fornelli. Non mancheranno le mostre, tra cui quella fotografica dedicata a Fidel Castro e a Cuba con l'obiettivo di Roberto Fumagalli; gli stand dell'artigianato; le location allineate per farvi assaggiare la gastronomia latina; o la pedana per farvi scatenare in molteplici balli. 

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.latinoamericando.it