L'Isola dei Mestieri

A Comiso, in provincia di Ragusa, per conoscere le eccellenze della Sicilia più verace, e non solo. Dal 30 maggio al 3 giugno

Nona edizione per l'Isola dei Mestieri, rassegna di enogastronomia e artigianato che, dal 30 maggio al 3 giugno, trasformerà Comiso in un palcoscenico tutto da ammirare e assaggiare.

FELICI INCURSIONI - Una manifestazione organizzata dall'Isproa (Istituzione per la Promozione delle Attività Produttive) e dal Comune di Comiso, volta a far scoprire i buoni e bei prodotti della terra siciliana, con qualche felice incursione tra altre eccellenze italiane. I luoghi delle kermesse? Solo ed esclusivamente gli spazi del centro storico della cittadina, al fine di valorizzare anche l'aspetto artistico e monumentale del paese. Sette isole a tema per tanti momenti golosi e curiosi, fra musica, jazz, laboratori del gusto e convegni (info: tel. 0932 748306).

L'ISOLA DEI SAPORI - Ospitato nel Cortile della Fondazione Bufalino, lo spazio dedicato alla tradizione proporrà tanti stand di prodotti tipici della Trinacria e una cucina che, ogni sera, delizierà i buongustai con specialità a base di olio, pesce, carne, pasta, verdure e formaggi. Non mancheranno allora i cavati con sugo di maiale e polpette alla contadina; cuscus preparati in collaborazione con il Comune di San Vito Lo Capo e lo staff del Cous Cous Fest; pani cunsatu (con pomodori secchi e tritati, acciughe salate, Ragusano dop e origano delle colline iblee) a base di pane De.Co. di Comiso e pane di Altamura dop; spaghetti al nero di seppia e cuddureddi e mustata con mandorle di Avola.

L'ISOLA DEI GRANDI CHEF - A far da contraltare alla tradizione ci sarà l'innovazione, incarnata in una teoria di chef, pronti a stupire i palati con le loro creazioni: Accursio Craparo della Gazza Ladra di Modica, Pino Cuttaia de La Madia di Licata, Antonio Pisaniello dela Locanda di Bu di Nusco (Avellino), Fabio Barbaglini de La Gallina di Monterotondo di Gavi (Alessandria) e Carmelo Chiaramonte (con la mamma) del ristorante Il Cuciniere del Katane Palace di Catania. Supportati da Nuccio Cilia del Tocco d'Oro di Comiso.

L'ISOLA DEL VINO - Cerasuolo di Vittoria, Frappato e Nero d'Avola, invece, in assaggio, in via Emanuele Calogero, con tanto di abbinamenti di cioccolato di Modica dell'Antica Dolceria Bonaiuto e formaggi ragusani.

L'ISOLA DEL MARMO E DELLA PIETRA - Mosaicisti e scalpellini saranno al lavoro sul sagrato della Chiesa Madre per dar vita e singolari creazioni artigiane.

L'ISOLA DEL RICAMO E DELL'ANTIQUARIATO - La settecentesca Sala Pietro Palazzo metterà in vetrina preziosi ricami di ogni parte d'Italia nonché mobili dell'Ottocento e del Novecento. In esposizione anche merletti del Museo di Burano.

L'ISOLA DELL'ARTIGIANATO - Manufatti in ceramica legno e metallo, provenienti da varie zone della Sicilia, poi a Palazzo Iacono-Ciarcià, edificio settecentesco in piazza Fonte Diana.

L'ISOLA DELL'ISTITUTO D'ARTE - Infine, nell'istituto intitolato a Salvatore Fiume, allievi all'opera e opere che in cent'anni la scuola ha prodotto.

DOVE DORMIRE - Villa Orchidea, contrada Boscorotondo, Comiso-Vittoria, tel. 0932 879108; Agriturismo Tenuta Margitello, Comiso, tel 0932 722509; Hotel ristorante Cordial, Comiso-Vittoria, tel. 0932 967866; Hotel residence ristorante Andrea Doria, Marina di Ragusa, tel. 0932 239300.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati