Intelligentemente Mosaicoscienze

Un ciclo di conferenze per discutere sull'intelligenza. E per scoprire il territorio delle Colline Moreniche del Garda. Dal 20 al 23 settembre

Ma è vero che solo gli uomini sono dotati di intelligenza? E poi quale intelligenza, visto che Howard Gardner, psicologo statunitense, ne individua almeno sei forme? E ancora, come macchine e animali manifestano il loro essere intelligenti? E quali sono i parametri e gli strumenti di misurazione di questa sfuggente proprietà della mente. A dare una risposta a queste e molte altre questioni, nonché a stimolare riflessioni a riguardo, saranno gli esperti relatori del ciclo di conferenze (a ingresso gratuito previa prenotazione allo 0376 893160) dell'ottava edizione di Mosaicoscienze, appuntamento annuale con il mondo del dire e del pensare. Una kermesse giocata sulle idee e sui ragionamenti, che, dal 20 al 23 settembre, coinvolgerà ben nove comuni mantovani: Castiglione delle Stiviere, Cavriana, Guidizzolo, Medole, Monzambano, Pozzolengo, Ponti sul Mincio, Solferino e Volta Mantovana. Un'occasione per capire e per scoprire gli intricati nessi e connessi del cervello umano. E non solo.

UN TERRITORIO GOLOSO E FASCINOSO - E' un saliscendi ritmato da prati e vigneti quello che caratterizza le Colline Moreniche, fascia territoriale che si estende fra la sponda meridionale del Lago di Garda e la pianura mantovana. Una landa serena e aggraziata, qua e là punteggiata da paesini ricamati da viottoli e strade e circondati dalla campagna più tranquilla. Luoghi da ammirare con con calma, magari fra un convegno e un altro, andando a caccia di pievi, chiese, castelli e torri merlate. Oppure fermandosi ad assaporare qualche piatto tipico. Tanto c'è solo l'imbarazzo della scelta: salami e salamelle mantovani; capunsei (sorta di gnocchi dalla forma allungata a base di pangrattato, parmigiano, uova, aglio, cipolla, sale, pepe e noce moscata, serviti con burro, salvia e una spolverata di grana); tortelli di zucca (nel loro intramontabile gusto dolce-salato); agnolini asciutti o in brodo; risotti; luccio in salsa (a ricordare la presenza del fiume Mincio); stracotto di somarina; e dolci come sbrisolona, torta delle rose e di tagliatelle e anello del monaco. Ricette a volte povere a volte aristocratiche, ma sempre sane e gustose. Da accompagnare a buoni vini della zona come un Garda Colli Mantovani Chiaretto, un Garda Colli Mantovani Rubino o un Garda Colli Mantovani Chardonnay. Tra l'altro, per apprezzare al meglio delle bellezze e delle bontà locali, l'Associazione Turistica Colline Moreniche del Garda propone un pacchetto comprensivo di sistemazione alberghiera, ristorazione, trasporto in pullman alle conferenze e visite guidate a 285 euro a persona (info: tel. 0376 671142).

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.mosaicoscienze.com