Intervista a Giovanni Scafuro

In principio era la forchetta

L'hand designer Giovanni Scafuro e il suo mondo plasmato a Le 18

Giovedì 17 luglio si festeggierà il primo spumeggiante compleanno del piccolo laboratorio creativo Le 18, con un'esposizione di lavori di Giovanni Scafuro, artista, artigiano e hand designer napoletano che ha trovato la sua vocazione nel manipolare, trasformare e rinnovare la forma classica della forchetta.

FORK IN PROGRESS - Vera o riprodotta con nuovi e diversi materiali, Giovanni riesce a dare nuova vita a tutta la posateria che incontra sulla sua strada. "Dopo tanti materiali - racconta l'artista - sono giunto alla forchetta, materiale immediato: lo lavori e vedi subito la metamorfosi, la trasformazione. Non la considero in quanto forchetta, ma come forma da cui partire per il mio universo creativo. Nascono così gioielli, oggetti, lampade, centrotavola, vassoi, tazze e tazzine, specchi e sedute, sculture e alberi magici. L'arte nobile del riciclo. L'oggeto ha un'anima, dò valore alle cose, le faccio vivere nel tempo, anche attraverso queste rinascite."

UN APPUNTAMENTO INTERATTIVO E GUSTOSO - Per l'occasione è stato pensato un laboratorio gastronomico collettivo. 10 ingredienti per stimolare la vostra creatività estiva: vodka, zucchero, frutta (angurie, banane, kiwi), latte, schweppes, zenzero, pepe, menta, cannella e limone. A vostra disposizione anche ghiaccio, un frullatore e naturalmente il pestello. Potrete inventarvi cocktails, long drinks, frullati alcolici e non che durante la serata, dalle 18.00, verrano ideati, realizzati e, naturalmente, gustati. Le 10 ricette più gustose e particolari verranno pubblicatete, con il nome dell'autore, sul sito di Le 18 e di Giovanni Scafuro.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.le18.it
www.giovanniscafuro.it