Il secolo dell'Avvocato

A Roma, una mostra ripercorre la vita di Gianni Agnelli, la personalità torinese che ha cavalcato il '900 italiano

News - Eventi

Il sottotitolo alla mostra curata da Marcello Sorgi è Gianni Agnelli, una vita straordinaria. E, in effetti, non può che essere stata extra-ordinaria l'esistenza di uno dei più celebri magnati del secolo breve italiano: 82 anni vissuti fra luci ed ombre, fra successi e cadute, fra incontri esclusivi, guerre ed amori, fra gioie e faide familiari, fra il lusso più sfrenato e il rigore austero del comando industriale, fra fedeli confidenti ed amorevoli nipoti, falsi amici e nemici dichiarati. Che la si odi o lo si ami, la figura imperscrutabile e di classe dell'avvocato torinese suscita ancora un rispettoso timore reverenziale, nella consapevolezza di come, con le sue azioni e il suo stile, abbia giocato un importante ruolo nella storia economica, politica e sociale del Paese.

IL SECOLO DELL'AVVOCATO - Immagini, fotografie e filmati rievocano Gianni Agnelli in tutto il suo polimorfismo: capitano d'industria, patriarca autorevole, uomo dall'aplomb impeccabile. Oltre 250 scatti dei maggiori fotografi mondiali, fra cui Newton Harari, Lessing, Liverani e alcuni fra i ricordi conservati negli archivi storici della FIAT e della Stampa disegnano un percorso cronologico della vita di Agnelli: dalla nascita alla sua partecipazione alla Seconda Guerra Mondiale; dalla ricostruzione economica nel dopoguerra agli anni della guerra fredda, del postfascismo, del regime democristiano, del terrorismo, della globalizzazione, fino ai giorni nostri. Dell'esposizione fanno parte anche le interviste televisive rilasciate dall'avvocato a Teche Rai e un filmato in cui Marco Franzelli racconta le grandi passioni di Agnelli in quanto uomo: il giornalismo, l'arte e gli sport.

LE PROSSIME TAPPE - Dopo Roma, l'esposizione verrà allestita negli altri due centri nevralgici del business italiano: sarà a Torino dal 12 febbraio al 16 marzo e a Milano nei mesi di aprile e maggio, presso il Palazzo della Ragione. 

DOVE E QUANDO - La mostra è allestita nella Gipsoteca del complesso monumentale del Vittoriano, in Piazza Ara Coeli, fino al 30 gennaio. E' aperta tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 18.30 e nei giorni festivi dalle ore 9.30 alle ore 19.30. L'ingresso è libero. Per informazioni si può telefonare al Museo del Vittoriano: 06 69202049.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati