Eventi

Easy Napoli

Il capoluogo partenopeo in saldi per un fine settimana pasquale tra arte, cultura e sapori

Napoli si mette in saldi ed accoglie i turisti nei giorni pasquali in stile low-cost. Si chiama Easy Napoli il progetto presentato dalla Regione Campania. Nei giorni pasquali, il capoluogo partenopeo è davvero splendido. Iniziate a scoprire la città dal centro storico: attraversate Spacca Napoli per scorgere il cuore della city attraverso i vicoli, i rumori e i sapori di una città che ha ancora tanto da offrire.

EASY NAPOLI – Chi alloggerà per un minimo di due notti in un albergo partenopeo, riceverà un kit con diverse agevolazioni. I Musei resteranno aperti nel giorno di Pasqua e del Lunedì Santo. L’Art Card, che integra musei e trasporti, costerà la metà, mentre con soli 4 euro saranno disponibili visite guidate ai musei.La tradizione partenopea rivivrà tra domenica e lunedì a ridosso del Caffè Gambrinus, il Maschio Angioino e la Galleria Umberto.

SLOW FOOD – La gastronomia napoletana è ricca di tentazioni, da gustare lentamente. E' d'obbligo assaggiare la pizza all'antica pizzeria da Michele (via Sersale),uno spaghetto alle vongole al ristorante La Bersagliera (borgo marinaro), un piatto di carne al ragù  da Don Salvatore (via Mergellina), una frittura mista da Ciro a Mergellina, una fetta di casatiello da Fiorenzano (Montesanto) e la mozzarella campana di bufala dove preferite. Per quanto riguarda la pasticceria, c'è l'imbarazzo della scelta: la sfogliatella da Pintauro (via Toledo), il babà, la pastiera e le zeppole da Scaturchio (piazza San Domenico), il gelato dalla Scimmia (piazza Carità), e per finire un bel caffè al Gambrinus.

SHOPPING - Fare shopping a Napoli è abbastanza conveniente ma bisogna stare attenti ai furbi venditori ambulanti. Per i più audaci c'è il mercatino della Duchesca (alle spalle di piazza Garibaldi) dove si trova di tutto e a prezzi imbattibili. Le vie più commerciali restano corso Umberto e via Toledo. Chi ama le vetrine eleganti può fare un salto a via Chiaia, via dei Mille, via Calabritto e via Scarlatti. Un salto da Marinella (Riviera di Chiaia), l'esclusivo negozio di cravatte, è d'obbligo. Chi ama i prodotti artigianali può inoltrarsi nel centro storico (Spaccanapoli). Non resterà deluso.

TEATRO - Per sorridere con il teatro di tradizione, prenotate pure un biglietto al Teatro Cilea (http://www.teatrocileanapoli.it). Nel giorno di Pasqua sono in cartellone Ciro Ceruti e Carolina Marconi in Naufregati. "Investiamo sui grandi nomi del cartellone partenopeo, ma anche sui giovani perché il teatro di tradizione può ancora essere il jolly per far rinascere la nostra città in un momento difficile", sottolinea la direzione del teatro di via Cilea.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati
  • ARGOMENTI