Eventi

Da vicino nessuno è normale

La rassegna di spettacoli teatrali e film all'aperto dell'ex Ospedale Paolo Pini ritorna come ogni estate

Era il 1978 quando la legge Basaglia rivoluzionò le cure per i malati psichiatrici e l'idea stessa di pazzia. A far tesoro di quella legge a Milano fu l'Ospedale Paolo Pini (manicomio cittadino costruito in quella che un tempo era periferia, nell'odierna zona Affori), che dal 1998 è ex - ospedale ed oggi una grande realtà socio-assistenziale. Ora, a trent'anni dalla Basaglia, la struttura promuove l'ennesima edizione di una manifestazione saggiamente chiamata Da vicino nessuno è normale (fino al 27 luglio).

IL TEATRO IN CUCINA - Snodandosi tra giugno e luglio il suo programma offre sempre molti buoni motivi per uscire di casa: cinema all'aperto e spettacoli teatrali, questi ultimi ospitati nella vecchia mensa dell'opedale trasformata appunto in Teatro LaCucina. Gli appuntamenti più importanti arrivano a luglio, con Giuseppe Cederna, Eugenio Finardi e Sentieri Selvaggi, Giuseppe Battiston. L'attore Cederna porterà in scena uno spettacolo intitolato Storie per sentirsi vivi e camminare a testa alta, dedicato tutto alla poesia e a quanto aiuti a scaldare al cuore quando le cose non girano bene (11 luglio ore 21.45). Finardi invece rende omaggio al cantautore russo Vysotsky che fu dissidente in pieno regime sovietico con Il cantante al microfono (13 luglio ore 21.45); infine l'attore feticio di Silvio Soldini Giuseppe Battiston reciterà in Orson Wellel's Roast (15 luglio ore 21.45).

IL CINEMA ALL'APERTO - Al di là dei nomi però è interessante l'ampia offerta di spettacoli proposti, le cui tematiche non hanno limiti. Un esempio può essere Tumore, uno spettacolo desolato, che non teme di affrontare (anche con una certa ironia) un tema delicato come la malattia e la morte (19 giugno ore 21.45) o Spirali di Sabbia, spettacolo di danza che vuol parlare di emozioni e ricordi (24 luglio ore 21.45). Attenzione anche ai titoli dei film che verranno proiettati all'aperto: non è esagerato dire che si potrà rivedere il meglio della produzione cinematografica dei mesi scorsi, pellicole come Persepolis, Into the Wild, Non pensarci, Lo scafandro e la farfalla, Juno, Gomorra, senza contare la rassegna dedicata a Gus Van Sant (21 giugno ore 21.45) dove non poteva mancare Elephant.

L'ex Paolo Pini ha pensato anche a chi, in mezzo a tante proposte, verrà colto da fame improvvisa: per l'edizione 2008 sarà attivo un bar ristorante perchè se è vero che da vicino nessuno è normale,  l'appetito non manca proprio mai a nessuno.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati