Boxing Bar Style

L'arte marziale siamese sul "ring" insolito dell'Officina della Birra di Bresso

Ci sono gemellaggi e gemellaggi. Quello tra un buon calice di birra e un incontro di boxing ci può stare. Se le mode si assecondano, capita pure che la Muay Thai, la millenaria arte marziale siamese, finisca sul "ring" dell’ Officina della Birra di Bresso. Una svista o una provocazione? “Nessuna delle due – ribadisce Roberto – perché abbiamo visto che questo sport appassiona i giovanissimi. E qui non si tratta di ridurre il tutto a quattro scazzottate, ma di riscoprire il fascino di una tradizione sportiva che valorizza anche l’atleta”. Le superstar dell'evento sono state la croata Zeljana Pitesa e l'italiana Elisa Vannelli, che è riuscita a mettere a tappeto la campionessa del mondo. Nel territorio sportivo thailandese la forza delle donne mette in soffitta il mito del pugile forzuto, alla Rocky per intenderci. E vedere queste due giovanissime che si azzuffano con lealtà e sportività sorprende lo spettatore. Tuttavia, Zeljana ha una marcia in più: lo sguardo impavido della temeraria, radicato forse nel suo paese, in quella landa jugoslava che non smetterà di sorprenderci.
© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati